Palermo – Zamparini: Tanti comunicati, pochi acquisti di qualità!

Nuovo comunicato di Maurizio Zamparini apparso sul sito della società, stavolta contro il giornalista del GDS Riccardo Arena. Dura la replica di ASSOSTAMPA. Intanto la campagna abbonamenti e il calciomercato faticano a decollare.

Ennesimo comunicato del presidente apparso sul sito della società rosanero, stavolta rivolto al giornalista del GDS, Riccardo Arena, il quale ha pubblicato un articolo abbastanza duro sulle inchieste in corso da parte della guardia di Finanza. Nel comunicato di Zamparini si legge infatti che: “Dopo le accuse infamanti a firma Riccardo Arena lette sul Giornale di Sicilia di oggi, mi sento in obbligo di riproporre, per chi non lo avesse letto, il comunicato stampa del 9 luglio 2017, pubblicato dopo la perquisizione della Guardia di Finanza nella mia casa e negli uffici delle società del gruppo.”.  Zamparini replica così all’articolo di stamani del GDS.it nel quale si parla del nuovo ampliamento dell’indagine da parte della Guardia di Finanza, con riferimento anche agli otto indagati dell’inchiesta, fra cui figura anche il figlio di Zamparini, Paolo Diego.

Pronta però è arrivata la replica di Assostampa, pubblicata da StadioNews.it: “In un clima da “attacco a tenaglia”, da parte di alcune frange del tifo, e adesso pure della stessa attuale proprietà della società rosanero, Assostampa Palermo esprime, fino a smentita ufficiale e documentata del contenuto degli articoli, sostegno al collega Arena”.La nota prosegue: “Zamparini, nel liquidare laconicamente come “accuse infamanti” i pezzi di Arena, altro non fa che ricopiare integralmente i contenuti del comunicato diffuso in data 9 luglio 2017 senza fornire sostanziali elementi di novità ad arricchimento del dibattito o a legittima smentita”.

Quello che appare certo è che Zamparini non sta attraversando un bel momento. Fra le indagini della Gdf e la contestazione dei tifosi, il presidente rosanero sembra fra due fuochi. Il mercato di certo non aiuta! “L’incendibile” Goldaniga difatti è emigrato al Sassuolo e gli altri due incedibili, Nestorovski e Rispoli, sono ricercati rispettivamente dalla Fiorentina e dal Cagliari. In entrata continua l’arrivo di polacchi; dopo Murawski arriva in casa rosanero anche il difensore Szyminski (ai quali probabilmente si aggiungerà Dawidowicz). Tuttavia non sono questi i nomi che possono dare risalto ad un ambiente ormai saturo e stanco degli arrivi dall’est Europa. I risultati sono tangibili  nella campagna abbonamenti, la quale non ha ancora raggiunto quota 400 sottoscrizioni, dato deludente per la quinta città d’Italia. D’altro canto è lo stesso Zamparini, nel comunicato del 9 Luglio, ad affermare chiaramente che “Il mio lavoro odierno nel Palermo Calcio è sorretto dall’obbligo di fare una squadra per ritornare in serie A. Naturalmente, come avevo detto a Baccaglini ed ora a Cascio, è necessario un intervento di capitali non per non fallire, come scrive qualcuno, ma per fare un mercato acquisti tenendo i più bravi e inserendo altri ottimi giocatori.”.
Possiamo solo sperare quindi che alcuni degli investitori di cui si è parlato in queste settimane, Cascio in primis, possano dare sostegno ad una società che ad oggi ha bisogno decisamente di riaccendere i propri motori e la passione dei tifosi.

Powered by WPeMatico