1.300 corti per un Cefalù film festival con giuria mondiale

A tre giorni dalla chiusura delle iscrizioni sono 1.300 i cortometraggi che partecipano alla terza edizione del Cefalù film festival. Il 76% arriva da tutto il mondo e solo il 24% dall’Italia. Per la selezione che dovrà portare ai cento finalisti è già all’opera una giuria di cento esperti residenti in tutto il mondo. Fra di loro registi, giornalisti, professionisti, cinefili, appassionati di cinema, fotografi, teologi, tecnici del suono, truccatori, scenografi, scrittori, costumisti, musicisti, consulenti di immagine, psicologi, medici e insegnanti.

La Giuria selezionatrice assegnerà anche i seguenti riconoscimenti: Premio speciale della Giuria; Premio miglior regia; Premio per la migliore attrice; Premio per il migliore attore; Premio miglior corto straniero; Premio miglior corto di animazione; premio per la migliore sceneggiatura; premio migliore colonna sonora.

“E’ una bellissima esperienza – commenta una giurata – perché guardando tutti questi corti ci si imbatte nelle problematiche, spesso sconosciute, che si vivono nel mondo. Non è facile selezionare i corti finalisti perché mi sono imbattuta in registi davvero preparati e competenti. Professionisti della comunicazione che in pochi minuti costruiscono storie che fanno riflettere e soprattutto spingono a conoscere realtà di tutto il mondo molte volte sconosciute”.

I cortometraggi già iscritti arrivano dai seguenti paesi: Albania, Algeria, Anatolia, Arabia Saudita, Argentina, Armenia, Australia, Austria, Azerbaijan, Bangladesh, Belgio, Bielorussia, Bosnia, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Cina, Cipro, Colombia, Croazia, Corea del sud, Cuba, Ecuador, Egitto, El Salvador, Estonia, Filippine, Francia, Finlandia, Georgia, Germania, Ghana, Giamaica, Giappone, Grecia, Guatemala, Haiti, Honduras, India, Indonesia, Iran, Iraq, Irlanda, Islanda, Israele, Kirghizistan, Kurdistan, Laos, Lettonia, Libano, Lituania, Macedonia, Malta, Marocco, Messico, Montenegro, Nepal, Nicaragua, Nigeria, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Panama, Perù, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Russia, Senegal, Serbia, Singapore, Siria, Slovacchia, Slovenia, Sri Lanka, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Sudafrica, Taiwan, Thailandia, Tunisia, Turchia, Ucraina, Ungheria, Uruguay, Venezuela.

Ad organizzare il Cefalù film festival sono la Fondazione Scicolone e Cefalunews. Il festival assegnerà il premio intitolato a Pino Scicolone. Sono stati 110 i cortometraggi che hanno partecipato alla prima edizione del festival. Per la seconda edizione, invece, di iscrizioni ne sono arrivate 250.