Ragazza cefaludese salvata dai medici di Napoli

E’ originaria di Cefalù la ragazza del palermitano il cui cuore ha smesso di battere per alcuni minuti. Si trovava in gita scolastica a Napoli è stata salvata dai medici del reparto di Rianimazione dell’ospedale di Boscotrecase. Adesso le sue condizioni sono stabili. La ragazza si è sentita male in albergo al risveglio. Le compagne che si trovavano in camera con lei hanno subito avvertito gli insegnanti che si sono rivolti al 118. Non sarebbero andati a buon fine i tentativi dei paramedici di rianimarla e la ragazza è stata trasferita d’urgenza all’ospedale di Boscotrecase, dove è arrivata in arresto cardiocircolatorio. “La bambina è arrivata in fin di vita – confermano dall’Asl Napoli 3 sud – è stata intubata, defibrillata, massaggiata e affidata alle cure dei rianimatori guidati dal dottor Giuseppe Oriolo. La paziente, dopo una lunghissima manovra di rianimazione, ha riacquistato attività cardiaca. La causa del malore è da attribuire ad anomalie elettrico-cardiache”. La studentessa si trova al secondo Policlinico di Napoli.