Musumeci e maggioranza in ritiro sulle Madonie

Il Governatore della Sicilia porta la maggioranza in ritiro sulle Madonie. Un weekend all’insegna della vacanza vedrà presidente ed assessori ritirarsi in un hotel delle Madonie per fare il punto della situazione dopo i primi cento giorni di vita del nuovo centro destra che governa la Sicilia. Lascerà la Giunta il critico Vittorio Sgarbi. La data di addio l’ha messa per iscritto il presidente dell’Ars Gianfranco Micciché. Nel documento approvato alla fine della conferenza dei capigruppo, presieduta proprio da Micciché, si indica con chiarezza che l’assessore ai Beni culturali lascerà l’incarico entro il  27 marzo: “Quel giorno, quando il bilancio arriverà in aula – è scritto nel documento – dovrebbero essere già state depositate le dimissioni di Vittorio Sgarbi dalla carica di assessore regionale ai Beni culturali, essendo stato eletto alla Camera che si insedierà il 23 marzo”. Il critico d’arte lascerà la giunta Musumeci dopo soli 3 mesi e proseguirà la sua esperienza alla Camera. E questo a prescindere dall’opportunità, al momento remota, che andrà a fare il ministro in un governo di centrodestra. L’uscita di scena di Sgarbi porterà ad alcuni avvicendamenti. A chi andrà questi posto? Sarà di Angelo Attaguile della Lega di Salvini il posto?