Vladimir Putin trionfa alle presidenziali russe

Vladimir Putin trionfa alle presidenziali russe con il 76% circa dei voti. Lo spoglio delle schede va oltre i già favorevoli dati degli exit poll del centro demoscopico statale Vtsiom, secondo cui il presidente sarebbe stato confermato per la quarta volta con il 73,9%. Con l’85% dei seggi scrutinati, Putin ha infatti raccolto il 76,2% dei suffragi, riporta Rossiya 24. Al secondo posto, Pavel Grudinin, il candidato del Partito Comunista della Federazione Russa (CPRF), con il 13% circa. Terzo il leader del Partito Liberal Democratico della Russia Vladimir Zhirinovsky, attorno al 6% dei voti.

Ksenia Sobchak ha il 2% delle preferenze, Grigory Yavlinsky, di Yabloko, guadagna l’1% delle schede. Maxim Suraykin e Boris Titov ottengono lo 0,7%, Sergei Baburin lo 0,6%. Nessuno degli sfidanti rappresentava del resto una preoccupazione per Putin. Le autorità hanno detto di non aver rilevato irregolarità significative, ma opposizione e ong ne hanno denunciate migliaia. Affluenza al 63,7% L’affluenza alle urne, secondo i dati raccolti da Vtsiom, è stata indicativamente attorno al 63,7%. Lo riferisce la Tass, citando il direttore generale del centro demoscopico, Konstantin Abramov. Fallito dunque l’unico obiettivo incerto: un’affluenza del 70% per completare il trionfo di Putin, nonostante l’invito a boicottare le urne del più noto dei suoi oppositori Alexei Navalny, cui è stato vietato di candidarsi alla presidenziali a causa di precedenti condanne penali. Davanti ai sostenitori che celebrano il suo trionfo vicino al Cremlino, il presidente russo dice: “E’ assurdo pensare che abbiamo tentato di avvelenare Skripal prima delle elezioni e dei Mondiali di calcio. Se si fosse trattato di nervino di tipo militare Serghei Skripal sarebbe morto sul posto: noi abbiamo distrutto il nostro arsenale chimico mentre i nostri partner non lo hanno ancora fatto”. In Crimea plebiscito per Putin Nel quarto anniversario dell’annessione della Crimea alla Russia, che volutamente coincide con il voto di oggi, Vladimir Putin ha superato il 90% in Crimea, i cui abitanti hanno partecipato per la prima volta alle presidenziali. Secondo la Commissione elettorale, in base a dati non definitivi Putin ottiene il 91% circa.