Vincono Inter e Lazio e si avvicinano alla Roma

Turno casalingo sfruttato al meglio per le formazioni di Spalletti e Inzaghi che approfittano del mezzo passo falso della Roma per avvicinarla in classifica. Si infiamma così la lotta per il terzo posto, con le tre squadre racchiuse in tre soli punti, dai 60 della Roma ai 57 della Lazio, e tra due turni è in programma la stracittadina romana. Non va inoltre dimenticato che l’Inter viaggia con una gara in meno (il derby che sarà recuperato il 4 aprile) rispetto alle due romane.

Venendo alle partite di oggi i nerazzurri a San Siro non hanno faticato per avere la meglio sull’Hellas Verona, battuto 3-0. Icardi sblocca subito dopo un minuto sfruttando una rimessa laterale di Perisic battuta velocemente. Lo stesso Perisic raddoppia al 13′ in acrobazia, poi ancora il centravanti firma, nuovamente su assist del compagno numero 44, il tris ad inizio ripresa chiudendo di fatto il match. Più sofferta la vittoria della Lazio, che va addirittura sotto contro il Benevento ridotto in dieci per l’espulsione di Puggioni al 9′, ma alla fine riesce a ribaltare il risultato vincendo 6-2. Va a segno il solito Immobile con una doppietta, in mezzo per la Lazio ci pensano Caicedo e De Vrij a rimontare il temporaneo vantaggio che aveva firmato Guilherme al 51′. Il pareggio del Benevento al primo gol di Immobile lo aveva invece firmato l’ex Cataldi al 23′. In chiusura di match, a vittoria ormai acquisita, arrivano anche le firme di Leiva con un destro dal limite e di Luis Alberto su rigore per il definitivo 6-2, che certifica anche il primato dei biancocelesti nel numero di gol fatti, 73.

Bella sfida tra Bologna e Roma al Dall’Ara, con il pari che alla fine lascia un po’ di amaro in bocca agli ospiti. Meglio i rossoblù nella prima frazione, ma i giallorossi nella ripresa vogliono e ottengono il meritato gol che vale il pareggio. In avvio in realtà è la Roma a rendersi pericolosa, con un paio di conclusioni di Schick e De Rossi sulle quali ben si disimpegna il debuttante Santurro. Al 17′ la Roma perde Nainggolan per infortunio e dopo un minuto va sotto per il preciso tiro dal limite di Pulgar. Il Bologna si carica e per qualche minuto mette in apprensione la retroguardia della Roma, ma alla mezz’ora sono ancora gli ospiti ad avvicinarsi al gol, con il palo colpito clamorosamente da Strootman a un metro dalla porta. Nel secondo tempo Di Francesco schiera tutti i suoi attaccanti pesanti inserendo anche Dzeko e Defrel, venendo premiato per il coraggio. Al 76′ è infatti proprio il centravanti bosniaco a pareggiare con un guizzo sottoporta. Ci sarebbe ancora il tempo per provare la rimonta, ma nell’assalto finale la Roma non riesce a trovare il secondo gol. In classifica la squadra di Donadoni sale a 35 punti a metà classifica, quella di Di Francesco consolida il terzo posto a 60.