Palermo: padre picchia l’insegnante della figlia

Nuovo episodio di violenza a scuola. Un professore ipovedente è stato picchiato dal padre di una studentessa rimproverata poco prima e per questo allontanata dall’aula. E’ accaduto all’istituto comprensivo Abba Alighieri di via Ruggero Marturano, nella zona di via Ammiraglio Rizzo. L’insegnante è stato accompagnato da una collega all’ospedale Civico: i successivi esami hanno evidenziato un’emorragia cerebrale che ha costretto i medici a mantenere fino a ieri sera la prognosi riservata, pur non essendoci pericolo di vita. Sull’accaduto indaga la polizia, intervenuta a seguito della segnalazione scattata automaticamente dopo il racconto del docente e gli accertamenti dei sanitari.

Secondo una prima sommaria ricostruzione sembra che il docente abbia ripreso un’alunna che frequenta la terza media per alcuni suoi comportamenti durante le ore di scuola. Lei non appena suonata la campanella avrebbe raccontato tutto al padre, che l’attendeva non lontano dal cancello d’ingresso. “Il professore mi ha alzato le mani”, avrebbe detto la ragazzina al padre. L’uomo a quel punto è andato a chiedere conto e ragione di cosa fosse successo al docente. Dopo essersi incrociati sarebbero subito volate parole grosse e il padre della ragazza lo avrebbe colpito senza pensarci due volte. Solo dopo l’intervento di altri insegnanti e genitori la situazione sarebbe tornata sotto controllo e l’aggressore si sarebbe scusato per il proprio comportamento. Anche perché la figlia, frattanto, avrebbe rettificato il suo racconto ammettendo di non essere stata picchiata dall’insegnante ma solo allontanata dall’aula.