Realtime blog trackingRealtime Web Statistics A Polizzi arriva la Sagra delle nocciole: tra quelle in vita è la più antica delle Madonie
Cefalunews

A Polizzi arriva la Sagra delle nocciole: tra quelle in vita è la più antica delle Madonie

Per quattro giorni a Polizzi si farà festa attorno alle nocciole. Da venerdì 17 a domenica 19 agosto arriva la 61ª edizione della Sagra delle nocciole.  Un momento di festa che si svolge fra degustazioni di prodotti tipici polizzani, sfilate di gruppi folcloristici e spettacoli. La Sagra delle nocciole, tra le sagre ancora in vita, è la più antica delle Madonie. Era, infatti, la fine degli anni ’50 quando a Polizzi un gruppo di giovani pensa di valorizzare il prodotto più importante della comunità attraverso una festa in piazza. La scelta della data non è difficile. Si svolge ad agosto perché proprio nei giorni caldi attorno a ferragosto arrivavano nelle abitazioni di tutti i poliziani le nocciole che venivano raccolte nella grande vallata che sovrasta le abitazioni che si ergono attorno alle abitazioni. E così nasce la prima sagra delle nocciole e per una domenica Polizzi è al centro dei paesi vicini. Tanta la gente che arriva incuriosita per il modo di porre attenzione attorno alle nocciole. Per gli emigrati che tornavano proprio in quel periodo per le loro vacanze quella festa rappresenta subito un momento che si colora di ricordi e nostalgie. La sagra va avanti negli anni. Oggi si svolge tra folklore, degustazioni e tradizione. La manifestazione ogni anno attira migliaia di turisti provenienti da tutta la Sicilia. Nel corso della sagra saranno allestite bancarelle e messi in scena i momenti più significativi della vita campestre. Nel pomeriggio si può assistere alla sfilata dei colorati carretti siciliani con la distribuzione di nocciole verdi, mentre gruppi folkloristici intonano canti tradizionali con costumi caratteristici del luogo di provenienza. Non mancheranno poi degustazioni di altri prodotti tipici locali: panini con salsiccia, scottadito, stigghiola, il fagiolo badda cotto come da tradizione polizzana e affogato nelle tagliatelle fatte in casa, ricotta formaggi e un’immensa varietà di dolci.

La foto è di Lorenzo Sausa