22enne palermitano arrestato a Malta: accoltella giovane di Pordenone

Un 22enne palermitano, Davide Vitale, è stato arrestato a Malta con l’accusa di tentato omicidio: avrebbe accoltellato il coinquilino in un appartamento nella città di Saint Julian’s. La vittima è Mirko Basile, di Pordenone, anche lui 22 anni: ha riportato lesioni che hanno richiesto il trasporto urgente all’ospedale Mater Dei a Msida, la principale struttura sanitaria pubblica maltese. Il giovane è stato ricoverato in terapia intensiva, in gravi condizioni. Il ragazzo sarebbe fuori pericolo. Un’aggressione – come scrive il Messaggero Veneto – dai contorni ancora in parte da chiarire e che sarebbe avvenuta mentre il 22enne veneto stava dormendo. Sull’episodio sta indagando la polizia maltese. Secondo quanto riferito dagli investigatori e riportato dai media locali è stato lo stesso Basile a chiedere aiuto presentandosi alla stazione di polizia di St Julian’s, che si trova a poca distanza dall’appartamento, denunciando di aver subito un’aggressione. Il 22enne presentava un’evidente ferita da taglio, apparentemente causata da una coltellata, e gli agenti hanno immediatamente chiamato un’ambulanza che lo ha trasferito d’urgenza in ospedale. Nel frattempo è partito il lavoro investigativo che ha portato all’arresto del palermitano. I due vivevano all’interno dello stesso appartamento. Gli avvocati difensori del palermitano hanno presentato una richiesta di libertà su cauzione che è stata respinta, in attesa dell’acquisizione di ulteriori testimonianze. I legali hanno presentato anche una dichiarazione di non colpevolezza.