In tre muoiono in solitudine nelle loro abitazioni: sono due uomini e una donna

Tre casi di morti in solitudine scoperti dai sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che accertare il decesso. Due uomini e una donna sono stati trovati senza vita nei loro rispettivi appartamenti. Sono morti in solitudine e come ha accertato il medico legale, le cause sono naturali. A lanciare l’allarme per due casi, a Bagheria e a Brancaccio, sono stati i familiari che da qualche giorno non avevano notizia e non si riuscivano a mettere in contatto con i parenti, che vivevano da soli. La terza richiesta di soccorso è invece arrivata da alcuni vicini di casa per una donna che abitava a San Lorenzo: anche in questo caso, erano preoccupati perché non rispondeva alla porta. E’ intervenuta anche la polizia.

I carabinieri, intanto, indagano sulla morte di un uomo di 56 anni, di origini ucraine: è stato trovato senza vita all’interno di un palazzo abbandonato in via della Zagara, nella zona del Capo, centro storico di Palermo. Sul posto una prima ispezione cadaverica è stata effettuata dal medico legale, ma in base alle prime informazioni, l’uomo sarebbe stato stroncato da una overdose.