Cefalù: stasera il rito dell’Incontro fra emozioni e commozioni

A Cefalù il tradizionale rito dell’incontro del venerdì santo, fra l’Addolorata e il Gesù morto, si svolge prima di iniziare la processione per le strade della città. Oggi si tiene ai piedi della Cattedrale, quando le due statue arrivano in piazza Duomo. Un rito quello odierno molte volte neppure conosciuto dalla gente presente in piazza. Fino alla fine dell’800, invece, all’arrivo in piazza le due statue venivano collocate, una accanto all’altra, sulla gradinata rivolte verso i fedeli. Era un momento suggestivo e assai toccante perché al suono della “truoccula” la folla si inginocchiava e la banda iniziava a suonare. Dopo l’Incontro aveva inizio la processione fra le vie della città.

Oggi si procede per il tradizionale tragitto che da corso Ruggero porta in corso Umberto, corso Matteotti, via Spinuzza, via Vittorio Emanuele, piazza Marina, via Ortolani e poi di nuovo piazza Duomo. Qui il vescovo tiene l’omelia. Alla fine le due statue rientrano nelle due chiese da dove sono arrivate sempre accompagnate da due folle di persone. L’Addolorata nella chiesa di san Francesco e il Cristo morto in quella dell’Itria.