Cephaledium: il punto sui progetti societari e sul campo

Dopo la promozione in Eccellenza, con il ritorno nel grande calcio della Cephaledium del presidente Giuseppe Barranco, si era riaccesa in Città la passione per il Calcio. La socirtà non ha mai nascosto i suoi obiettivi: la Serie C. Un  progetto  però strettamente legato alla fruibilità dello Stadio Santa Barbara.

TUTTO PARTE DA UN POST SULLA SUA PAGINA SOCIAL DEL PRESIDENTE GIUSEPPE BARRANCO:

“Fumata nera – scrive – per lo stadio Santa Barbara … senza fondo campo non possiamo allestire una forte squadra. I giocatori di un certo livello per tutto il bene che mi vogliono non accetteranno mai la proposta di venire a Cefalù per via delle pessime condizioni del campo. La cosa mi addolora ci sono voluti 14 anni per ritornare in Eccellenza e quest’anno era la volta buona per ritornare in serie D dopo 20 anni”. Ed aggiunge: “Grandi squadre fanno grandi giocatori. Grandi giocatori fanno spettacolo. Se non avrò le condizioni necessarie a mettere in atto questo pensiero non potrò mai esprimere compiutamente questo concetto rischiando di fallire nel progetto sportivo. Scatta il conto alla rovescia per il futuro del calcio vero a Cefalù. La Cephaledium sarà sempre presente con il suo settore giovanile, ma, l’obiettivo Serie C lo spostiamo altrove”. E il post, ripreso dalla pagina ufficiale della Cephaledium, è così commentato: “Non sappiamo cosa aggiungere … ”. Dal Municipio la rassicurazione che “lo stadio di Santa Barbara sarà reso agibile prima dell’inizio dei campionati. Gli sportivi potranno assistere alle gare della loro squadra. Questo è un impegno dell’Amministrazione, e faremo del tutto per mantenerlo”.

Questo sicuramente è un primo passo, determinante, per poter iniziare a progettare il futuro della Cephaledium che, dopo aver vinto il campionato di Promozione, punta già al salto successivo per poi tentare il grande salto in serie C. “Diciamo – fanno sapere dalla società giallo nera – che al momento la situazione è ancora tutta da definirsi. Per quanto riguardo la situazione dell’impianto la situazione è in stand by. In attesa, comunque, di sapere le tempistiche”. E si auspica a presto un incontro tra l’amministrazione comunale e il presidente Giuseppe Barranco. Resta da discutere la questione manto del terreno di gioco.

CAPITOLO SECONDO: SI RIACCENDE LA SPERANZA

si riaccende l’entusiasmo dei sostenitori dalla Cephaledium che intanto assume Rolando Fiduccia per curare l’area commerciale. Le rassicurazioni arrivate dal primo cittadino allontanano l’incubo di veder trasferito altre il sogno della serie C.  Ed è affidata alla pagina social della Cephaledium il primo importante annuncio in vista della prossima stagione: “La scorsa settimana abbiamo avuto paura che la Cephaledium potesse andarsene ma, dopo le rassicurazioni del primo cittadino sul Santa Barbara e questo annuncio, possiamo felicemente dire che la stagione 2019/20 può avere inizio. Il primo nome che va ad unirsi all’organigramma della Cephaledium è un uomo molto conosciuto nell’ambito calcistico cefaludese e siciliano: Rolando Fiduccia. Rolando darà il suo contributo nell’area commerciale. “Sono molto felce di far parte di questa grande famiglia. L’anno scorso sono rimasto meravigliato dal grande lavoro che ha fatto il presidente Barranco, insieme a tutta la società, per la squadra e per la città. Non potevo che rispondere positivamente alla sua chiamata”. Certamente un primo segnale importante, così come l’attenzione della Società per il settore giovanile.

CAPITOLO TERZO: PUNTARE SUI GIOVANI

ED è ANCORA SULLA PAGINA SOCIAL CHE ARRIVA LA PRIMA VERA NOVITA’: CAMBIA IL PROGETTO NON LA SOSTANZA. STAGIONE 2019/20

Così Leggiamo:
“Dopo una grande annata che ci ha visto protagonisti con la vittoria del campionato di Promozione, la Cephaledium è già al lavoro per la prossima stagione. La serie A dilettantistica rivedrà, dopo tanti anni, i colori gialloneri scendere in campo con l’obiettivo di brillare anche in questo secondo anno della nuova gestione.
Con l’approssimarsi dall’inizio della stagione, la società ed il presidente, Giuseppe Barranco, sono già a lavoro per modellare il nuovo anno sportivo che vedrà la compagine cefaludese come una delle matricole più pericolose dell’Eccellenza, attraverso un progetto sportivo che mira al ringiovanimento della rosa ed un nuovo staff dirigenziale che possa essere funzionale alla crescita ed al miglioramento della società e della squadra. In Presidente: “Sicuramente anche quest’anno diremo la nostra: dopo l’esperienza dell’anno scorso, il nostro progetto sportivo cambia ma lo stile è sempre quello. Aspettando tempi migliori, allestiremo una forte squadra composta da giovanissimi di grande potenziale, puntando ad essere la matricola rivelazione del campionato di Eccellenza. Forza Cephaledium, W Cefalù!”.

Riassumento:  “il nostro progetto sportivo cambia ma lo stile è sempre quello”. Ma attendiamo le novità sul Campo, se ci saranno.