Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Arance a colazione per gengiva infiammata. Cosa dice la medicina
Cefalunews

Arance a colazione per gengiva infiammata. Cosa dice la medicina

Arance a colazione per gengiva infiammata. Forse non tutti sanno che le arance contribuiscono a rafforzare la salute delle gengive. La carenza di vitamina C può indebolire i tessuti e causare il sanguinamento delle gengive. Le arance ricche di vitamina C aiutano a rafforzare la salute delle gengive. Da buon antiossidante, quindi, la vitamina C presente nelle arance contribuisce alla riparazione dei tessuti connettivi e garantisce l’integrità delle fibre collagene nella gengiva. Senza collagene le gengive perdono di tono e diventano più esposte alle problematiche del cavo orale.

Come mangiare le arance per combattere la gengiva infiammata? La spremuta di arance aiuta a combattere la gengiva infiammata perché è un’ottima fonte di acido folico, necessario per la formazione di globuli rossi. La spremuta di arance, inoltre, aiuta a prendere peso perché promuove l’eliminazione delle tossine, quelle che si annidano nell’intestino e minano salute e benessere, quei residui che si fissano alle pareti intestinali indebolendo il sistema immunitario e rallentando le normali funzioni dell’organismo. Il consiglio è di non bere una spremuta e un caffè nell’arco di poco tempo.

Quale frutta mangiare a colazione? Le arance sono un frutto ideale da assumere a colazione, sia in forma di succo che mangiata a spicchi perché conferisce all’organismo proprietà energetiche sufficienti per la prima parte della giornata. Le arance inoltre facilitano l’assorbimento del ferro da parte dell’intestino favorendo la formazione dei globuli rossi e riducendo lo stress e la stanchezza. Bere una spremuta di arance a colazione è un’ottima abitudine: gli agrumi garantiscono un elevato apporto di vitamine, in particolare la C, essenziale per il buon funzionamento del sistema immunitario.

Quali sono i benefici delle arance? Le arance migliorano le funzioni intestinali e contrastano lo stress. La vitamina C, di cui le arance sono grande fonte, è nota come arma contro i radicali liberi ed i processi ossidativi. E il licopene, presente soprattutto nelle arance a polpa rossa, è un potente antitumorale, antinfiammatorio e protettivo per l’apparato cardiovascolare. Le arance sono una buona fonte di acido citrico e citrati, che si ritiene abbiamo un’importante ruolo nella prevenzione dei calcoli renali.

Quando si ha la gengiva infiammata? La gengiva infiammata, è uno dei problemi più comuni quando si parla di salute orale. La sua incidenza viene stimata da diversi studi fra il 50-70%. I sintomi più comuni sono sanguinamento, dolore, gonfiore e arrossamento della gengiva. La causa più comune è l’accumulo di placca e tartaro generato da una non corretta igiene. I batteri presenti nel cibo e nella saliva tendono ad accumularsi sul margine gengivale e la placca batterica si accumula e si trasforma in tartaro, dando luogo alla gengiva infiammata.

Quali rimedi naturali per aiutare la gengiva infiammata? La natura ci viene in aiuto con rimedi molto specifici e adatti a lenire dolore e gonfiore da infiammazione. Con l’argilla verde si può creare un dentifricio “fai da te”, molto efficace per l’igiene orale e per disinfettare in profondità le gengive. La mirra in estratto alcolico e sotto forma di collutorio rappresenta un efficace soluzione per disinfettare le gengive. Il tè verde è utile in caso di gonfiore e tasche gengivali infiammate.