Realtime blog trackingRealtime Web Statistics I fagioli in scatola fanno male? Risponde la medicina
Cefalunews

I fagioli in scatola fanno male? Risponde la medicina

I fagioli in scatola fanno male? I fagioli in scatola non fanno male ma dobbiamo prestare molta attenzione ad alcuni elementi. Anzitutto all’eventuale presenza di additivi alimentari, che possono essere dannosi. Inoltre spesso i fagioli in scatola sono ricchi di sale, il cui abuso può provocare ipertensione e problemi cardiovascolari. In alcune confezioni viene aggiunto anche dello zucchero, per rendere il prodotto meno amaro. Anche in questo caso, è importante fare attenzione a non superare la soglia quotidiana raccomandata di zuccheri, per non incorrere in problemi quali obesità e diabete. Infine, un occhio va dato anche alla confezione. I legumi contenuti nelle lattine possono essere contaminati dalla presenza di sostanze tossiche rilasciate dal rivestimento. Il consiglio: scegli le confezioni in materiale biologico.

I fagioli nei contenitori di latta fanno male? Le lattine utilizzate per conservare i fagioli potrebbero contenere sostanze tossiche dannose per la salute, che verrebbero rilasciate nell’alimento. Un esempio tipico è dato dal bisfenoloA, conosciuto più comunemente come BPA, una sostanza chimica usata tipicamente per produrre plastiche e resine. Questa sostanza viene considerata un interferente endocrino capace di causare diversi disturbi e patologie. Molte aziende tendono a rassicurare i consumatori sostenendo che il contenuto di BPA assunto dall’organismo sarebbe in quantità talmente minime da non essere preoccupante. Il consiglio è di acquistare fagioli confezionati nel vetro, leggere l’etichetta e comprare quelli che contengono la minor quantità di additivi e sale.

I fagioli in scatola possiedono molto sale? I fagioli conservati in scatola potrebbero presentare un contenuto di sodio eccessivo. Ecco perché quando si consumano fagioli in scatola bisogna risciacquarli molto bene prima di riscaldarli o utilizzarli. Scolare e risciacquare i fagioli in scatola riduce il contenuto di sodio dal 9 al 23%. Con il sale si eliminano anche una buona parte degli additivi. L’alternativa migliore ai fagioli in scatola sono i fagioli secchi. Il loro costo è contenuto e una volta cotti triplicano il loro volume. I tempi di cottura, in questo caso, sono piuttosto lunghi ma i legumi cotti si conservano in frigorifero senza problemi.

Perché mettere in ammollo i fagioli prima di cucinarli? I fagioli crudi sono tossici sia per l’uomo che per gli animali. La causa è la fitoemoagglutinina che è una lectina particolarmente presente nei fagioli rossi. I principali sintomi di avvelenamento da fagioli comprendono diarrea e vomito e possono richiedere anche il ricovero in ospedale. L’ammollo e la cottura dei fagioli elimina la maggior parte della tossina, rendendo i fagioli sicuri. L’ammollo, inoltre, elimina anche l’acido fitico che impedisce di assorbire quei minerali necessari al nostro organismo, come calcio, ferro, zinco e magnesio, e si lega a quelli già presenti diventando anti-nutriente.

Quali sono i benefici dei fagioli? I fagioli sono una valida alternativa al consumo di carne e sono un alimento che grazie alle sue proprietà è in grado di equilibrare la dieta dal punto di vista della proporzione tra glucidi, lipidi e proteine. Il consumo dei fagioli favorisce la diminuzione dei livelli di colesterolo e di glicemia nel nostro organismo e grazie alla buona presenza di fibre alimentari sono molto indicati per prevenire problemi intestinali, stitichezza ed emorroidi. I fagioli sono indicati per i diabetici, i quali  possono trarre numerosi benefici dal loro consumo. I fagioli sono ottimi alleati delle diete dimagranti.