Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Truffa ai danni di Poste italiane: ​non cliccate sull'Sms fasullo
Cefalunews

Truffa ai danni di Poste italiane: ​non cliccate sull’Sms fasullo

Un messaggio, uguale in tutto e per tutto a quelli veri inviati da Poste, comunica che a causa del mancato aggiornamento alle ultime normative le utenze sono bloccate. Purtroppo, per chi ci crede, non è un vero messaggio di Poste italiane ma una truffa.

L’Sms inviato da Poste Italiane notifica il blocco delle proprie utenze postali a causa di un mancato aggiornamento dopo la ratifica della nuova direttiva europea sui pagamenti digitali, la PSD2. È questo il nuovo tentativo di truffa che gira sugli smartphone degli utenti in queste ore. Probabilmente non c’è bisogno di sottolinearlo, ma nessuna utenza è stata bloccata. A corredo dell’SMS è presente un link che rimanda ad una pagina molto simile a quelle di Poste Italiane. L’obiettivo dei truffatori è quello di ottenere il numero della carta e i dati utente per poter operare online autonomamente e svuotare il conto dell’ignara vittima.

Questa truffa si chiama smishing ed è la nuova frontiera delle truffe online. Utilizza gli stessi comportamenti del phishing ma con gli SMS invece che le email. Si rileva particolarmente pericoloso perché l’SMS è in tutto e per tutto uguale, compreso i dettagli del contatto, a quelli veri delle Poste.