Realtime blog trackingRealtime Web Statistics I broccoli al vapore per cena fanno bene o fanno male? Ecco l’incredibile risposta
Cefalunews

I broccoli al vapore per cena fanno bene o fanno male? Ecco l’incredibile risposta

I broccoli al vapore per cena fanno bene o fanno male? I broccoli sono un ingrediente salutare e versatile che possiamo includere in diverse ricette per la cena. Uno studio pubblicato sul Diario De Agricultura y Química ha stabilito che la cottura al vapore è il metodo adatto per preparare le verdure. La cottura al vapore, infatti, permette di conservare la maggioranza dei nutrienti, sortendo risultati più salutari. Mangiati a cena aiutano a digerire il cibo. I broccoli, infatti, possiedono un’alta concentrazione di fibra che aiuta quanti hanno problemi di costipazione perché favoriscono il transito intestinale. Le fibre presenti nei broccoli, infatti, hanno un effetto positivo sulla salute del sistema digestivo perché facilitano i movimenti intestinali e il corretto passaggio del cibo attraverso l’intestino.

Mangiare a cena i broccoli aiuta a dormire meglio? I broccoli sono uno degli alimenti che aiutano a dormire meglio ma vanno mangiati alcune ore prima di andare a letto. I broccoli contengono gran parte delle vitamine e minerali necessari al corpo. Sono ricchi di proteine, ferro, fibre e magnesio. Proprio il magnesio ha il compito di favorire con poco sforzo un sonno tranquillo. Percè tutto questo accada occorre mangiarli almeno un paio d’ore prima di andare a letto. Le fibre dei broccoli sono di difficile digestione e quindi potrebbero rendere difficile il riposo notturno. Pare che i broccoli aiutano ad eliminare la caffeina e quindi a stimolare il sonno.

I broccoli aiutano a prevenire l’osteoporosi? I broccoli sono un’eccellente fonte di vitamina K, calcio, magnesio e potassio. Tutte sostanze essenziali per ossa, denti e unghie sani. Alti livelli di vitamina K e ferro sono vitali per mantenere una densità ossea ottimale. Alcune ricerche hanno disastrato che la vitamina K protegge le ossa meglio di quanto faccia il calcio e che anzi, un incremento di vitamina K nell’organismo condizioni positivamente l’equilibrio di calcio, il minerale chiave del metabolismo osseo. Abbinata alla vitamina D la vitamina K previene il rischio di malattie alle ossa dovute alla carenza di entrambe. I broccoli, quindi, prevengono problemi quali quello dell’osteoporosi.

I broccoli aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo? Secondo alcuni studi mangiare i broccoli porta alla diminuzione del rischio di malattie cardiovascolari. Il ricco contenuto di fibre dei broccoli, infatti, aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue in modo naturale. Le fibre, inoltre, impediscono al colesterolo l’accesso al flusso sanguineo legandosi ad esso ed eliminandolo efficacemente dall’organismo. Nei broccoli, inoltre, è presente una sostanza, il sulforafano, che migliora in modo significativo i livelli di pressione sanguigna abbassandola. Un’altra sostanza ancora, la luteina, previene invece l’ispessimento delle arterie e la formazione di placche che potrebbero portare anche ad arresto cardiaco.

E’ vero che i broccoli prevengono alcune infezioni? I broccoli prevedono alcune infezioni grazie alla presenza di alcune sostanze, vitamine A e C in particolare, che rafforzano il sistema immunitario. Consumare con regolarità i broccoli, quindi, aiuta a prevenire eventuali infezioni dell’apparato respiratorio. I broccoli, inoltre, sono anche degli ottimi antiossidanti e per questo sono utili anche per la disintossicazione del corpo. La presenza di vitamina C, zolfo ed alcuni amminoacidi hanno proprietà disintossicanti sull’organismo. Secondo alcuni studi i broccoli aiutano ad eliminare i radicali liberi e le tossine come l’acido urico. I broccoli, infine, sono anche una buona fonte di ferro.