Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi mangia la lattuga a cena? Risponde la medicina
Cefalunews

Cosa succede a chi mangia la lattuga a cena? Risponde la medicina

Cosa succede a chi mangia la lattuga a cena? La lattuga fa parte dei cibi intelligenti in grado di proteggere l’organismo e di allungare la vita. La scienza moderna ha confermato che il consumo serale di lattuga combatte effettivamente l’insonnia. Dal piede della lattuga appena raccolta, infatti, fuoriesce una secrezione biancastra detta «lattucario» che possiede proprietà sedative. Per questo motivo la lattuga è raccomandata per i pasti serali di chi soffre di insonnia o è soggetto a risvegli notturni. La tradizione erboristica, inoltre, attribuisce alla Lactuca virosa proprietà sedative, narcotiche, analgesiche, antispasmodiche. Le vengono riconosciute altresì proprietà antitussive ed emollienti. Viene oggi ricercata, inoltre, perché indurrebbe sensazioni identiche a quelle provocate dall’oppio. Diversi siti internet, infine, propongono preparati a base di lattucario.

Mangiando la lattuga di sera si agevola il sonno? La lattuga è assolutamente consigliata in caso di insonnia e per chi è soggetto a risvegli notturni. Tutto questo per la la presenza della lattucina o lattucario ma anche perché le foglie possiedono un blando effetto sedativo. Ecco prece consumare la lattuga nei pasti serali può conciliare il sonno. Inoltre, grazie al basso apporto calorico, unitamente al buon contenuto di fibra che stimola il senso di sazietà riducendo l’appetito, la lattuga è consigliata se si deve perdere peso e quindi per tutte quelle persone che devono seguire un regime alimentare ipocalorico. Le foglie della lattuga, inoltre, sono molto ricche di clorofilla.

Quali sono i benefici della lattuga? Grazie al potassio la lattuga aiuta il cuore e l’apparato cardiovascolare. Contribuisce in questo modo a regolarizzare la frequenza del battito cardiaco e tiene sotto controllo la pressione sanguigna. La lattuga possiede il rame e il ferro che sono fondamentali per la produzione di globuli rossi. La presenza di beta-carotene nella lattuga tiene sotto controllo, invece, i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Nelle foglie della lattuga è presente la colina che aiuta il fegato a smaltire i grassi dannosi per l’organismo. L’apporto di fibra della lattuga, infine, è importante perché sostiene la funzionalità intestinale, favorendo il processo digestivo.

Perché bisogna mangiare la lattuga sempre fresca? La lattuga va mangiata sempre fresca perché la quantità di clorofilla si riduce con il passare del tempo dal momento del raccolto. Nella lattuga fresca, inoltre, la clorofilla è associata anche ad altre sostanze depurative, antiossidanti e drenanti, come l’acido ascorbico, ovvero la vitamina C, e i sali minerali come magnesio e potassio. La lattuga fresca, inoltre, aiuta a mantenersi in forma e a disintossicare l’organismo. La lattuga fresca è molto ricca di ferro e di beta-carotene che aiuta a ridurre il rischio di malattie cardiache, di cancro, di ictus e anche di cataratta.

Bisogna lavare anche la lattuga in busta pronta all’uso? Il consiglio è di lavare sempre la lattuga anche quando è pronta all’uso. Il processo di lavorazione e l’umidità che si forma nel sacchetto di plastica sono la causa principale della proliferazione batterica che si riscontra nelle insalate pronte per l’uso. I batteri patogeni colpevoli sono Listeria, Salmonella e E. coli e, fra i virus, norovirus ed epatite A. Sono tanti i dati che riguardano la contaminazione batterica nella lattuga confezionata in busta. Le contaminazioni batteriche possono avvenire durante tutta la catena produttiva e distributiva. Il consiglio è di lavare sempre la lattuga.