Il gorgonzola abbassa il colesterolo? Ecco l’incredibile risposta

Il gorgonzola abbassa il colesterolo? Il gorgonzola è un formaggio che alza il colesterolo buono e non aumentare quello cattivo. Il gorgonzola è un formaggio che agisce positivamente sul nostro organismo. Il gorgonzola ha un’elevata percentuale di acqua anche nelle tipologie più stagionate, quindi mantiene una percentuale di colesterolo accettabile. Sono molti gli effetti benefici di questo formaggio sulla flora batterica intestinale. Il gorgonzola contiene diverse vitamine, quali A, B2, B5 e B12, minerali come calcio, fosforo sodio, magnesio e selenio e proteine nobili. Per quanto riguarda il valore nutrizionale e l’apporto calorico, questo formaggio contiene il 30% di grassi, e una porzione da 100 grammi di Gorgonzola apporta circa 350 kcal. Per la presenza di minerali e vitamine, il gorgonzola è un formaggio completo ad alta digeribilità.

Il gorgonzola è un  formaggio grasso? Il gorgonzola è privo di lattosio, dunque può essere consumato anche da chi soffre di intolleranze alimentari. È opinione comune che il gorgonzola sia un alimento molto grasso e ricco di colesterolo. In realtà in 100 grammi di gorgonzola troviamo circa 70 mg di colesterolo. Il Gorgonzola, a parità di peso, contiene meno colesterolo di una coscia di pollo o di una fettina di vitello. E’ quindi un ottimo secondo piatto soprattutto se abbinato magari a delle verdure. Il gorgonzola è un formaggio molto versatile in cucina. Si può abbinare a vari alimenti quali il mascarpone, le noci, la frutta, la verdura, la marmellata, il miele, la mostarda e addirittura al cioccolato.

Quali sono i benefici del gorgonzola? Il gorgonzola può essere definito un «mood food» perché è capace di contrastare l’ansia e aumentare il tono dell’umore. Secondo una ricerca condotta dal Weizmann Institute di Israele il gorgonzola potrebbe aiutare a prevenire alcune gravi malattie come il cancro, il morbo d’Alzheimer e quello di Parkinson perché è ricco di una sostanza altamente benefica  come la «spermidina». Il gorgonzola è un alimento adatto alla dieta dello sportivo. La stagionatura del formaggio, infatti, demolisce le proteine del latte e favorisce la formazione di una ricca gamma di piccoli peptidi ed amminoacidi liberi, facilmente disponibili e assimilabili dall’organismo. Il Gorgonzola è un formaggio prodotto senza l’impiego di alcun additivo o conservante.

Il gorgonzola abbassa il colesterolo?

Ci sono dei formaggi che aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo. La crescenza, per esempio, contiene pochissimo colesterolo, è gustosissima e utilizzabile in molte ricette. La crescenza rientra tra i formaggi con minor contenuto di colesterolo. Ne contiene infatti 53 mg ogni 100 grammi di prodotto. La feta è un altro tipico formaggio greco, solitamente utilizzato per preparare insalate fresche e gustose. Contiene 68 mg di colesterolo ogni 100 grammi di prodotto. Possiede, però, un elevata percentuale di sodio. Non è dunque indicata a chi soffre di pressione alta. La ricotta è un altro formaggio magro, povero di grassi che contiene minerali e proteine. La ricotta contiene 51 mg di colesterolo ogni 100 grammi. È considerata tra i migliori formaggi magri.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto