Aglio e fagioli abbassano il colesterolo? Ecco l’incredibile risposta

Aglio e fagioli abbassano il colesterolo? Aglio e fagioli sono fra i cibi che aiutano ad abbassare il colesterolo. Introdurre nel proprio corpo aglio aiuta a depurare l’organismo da microbi e batteri e anche dal colesterolo-LDL. In particolare è preferibile assumere aglio crudo. I fagioli, invece, aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo grazie alla loro abbondanza di fibre. I fagioli, infatti, sono un cibo per tradizione povero ma ricco di tantissima salute. Se poi si cucinano i fagioli e vi si mette anche del buon aglio ecco che ne viene fuori una zuppa con tantissimi benefici alche sul versante del temere sotto controllo il colesterolo cattivo. Per tenere sotto controllo il colesterolo è importante condurre uno stile di vita sano.

Quali sono i cibi che aiutano ad abbassare il colesterolo? Oltre al buon aglio e ai fagioli per tenere sotto controllo il colesterolo cattivo si può ricorrere all’avena. È per eccellenza il cereale della colazione, ne bastano due porzioni al giorno per aiutare l’organismo a ridurre il colesterolo-LDL. Un altro cibo importante per tenere sotto controllo il colesterolo è l’olio extra vergine di oliva. Contiene, infatti, dei grassi monoinsaturi capaci di abbassare il livello di colesterolo-LDL e di aumentare il colesterolo buono. Buono per tenere sotto controllo il colesterolo anche il salmone fresco che previene i coaguli nel sangue. Per chi vuole abbassare il proprio livello di colesterolo nel sangue può anche ricorrere al limone che inibisce l’ossidazione delle lipoproteine nelle pareti dei vasi sanguigni.

Quali sono i cibi che contengono più colesterolo? I livelli di colesterolo nel sangue sono influenzati da numerosi fattori tra cui l’alimentazione. Tra gli alimenti da evitare o limitarci sono i grassi animali presenti nei condimenti come burro, lardo, strutto, panna. Tra i cibi da consumare con moderazione ci sono gli insaccati, i formaggi (pecorino, formaggio spalmabile e parmigiano) ma anche le uova. Per quanto riguarda i latticini, è da favorire il latte scremato o parzialmente scremato. Attenzione anche a frattaglie come fegato, cervello e reni. Prestare attenzione anche a insaccati ad elevato tenore in grassi saturi. Gli insaccati e le carni conservate in generale andrebbero consumate il meno possibile anche per prevenire i tumori. Limitare al massimo zuccheri semplici come glucosio, saccarosio e fruttosio industriale.

Torna in alto