Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi beve aceto di mele tutti i giorni? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

Cosa succede a chi beve aceto di mele tutti i giorni? Ecco l’incredibile risposta

Cosa succede a chi beve aceto di mele tutti i giorni? Bisogna fare molta attenzione. Bere troppo aceto in maniera continuata può causare danni alla salute, soprattutto di tipo digestivo con bruciori anche all’esofago. L’aceto di mele, infatti, possiede un alto grado di acidità e questo potrebbe anche provocare danni allo smalto dei denti. In genere si consiglia di bere aceto di mele saltuariamente. Anche se si assume aceto di mele saltuariamente occorre sempre stare molto attenti alle reazioni del proprio corpo. SE si nota per esempio bruciore o fastidi in genere dopo avere assunto aceto di mele occorre interrompere subito la sua assunzione. Chi ha problemi alla salute ed assume farmaci, invece, è bene sentire sempre il parere del proprio medico.

Quali tipi di aceto fanne bene alla salute? La medicina popolare per trattare ipertensione o diabete consiglia di assumere aceto. In realtà non abbiamo dati scientifici a supporto. Si sa per esempio che assumere aceto di riso e aceto balsamico ha modesti effetti ipertensivi su modelli animali per l’azione diretta dell’acido acetico. Alcuni studi hanno indagato il ruolo dell’assumere aceto per ridurre il picco glicemico quando viene consumato con pasti ricchi di amidi. Altri studi hanno cercato di capire se ci sono relazioni con l’aumento della sensibilità all’insulina in soggetti affetti da diabete di tipo 2. Secondo alcuni autori l’acido acetico potrebbe interferire anche con la digestione dei carboidrati complessi.

E’ vero che bere aceto previene i tumori? Alcuni studi hanno verificato l’attività antitumorale del bere aceto. Sono stati studiati in particolare due tipi di aceto giapponese. Il Kibizu che si ottiene dalla canna da zucchero, e il Kuroso che si ottiene dal riso. Le ricerche sugli animali hanno evidenziato che possono inibire la proliferazione di differenti linee di cellule tumorali. In questo ha un ruolo importante l’acido acetico. Attenzione però a bere aceto. Studi su popolazioni con rilevante consumo di aceto hanno dato risultati confusi. Da un lato si trova una netta riduzione dell’incidenza di certe forme tumorali e dall’altro l’aumento deciso di altre forme.

Come utilizzare aceto di mele per la bellezza? Si può utilizzare per combattere i brufoli e l’acne giovanile. Un buon aceto di mele innesca il ricambio cellulare della pelle grazie all’acido malico che possiede. Basta diluire 1 cucchiaio di aceto di mele in 2 cucchiai d’acqua e passare tutto sulla pelle con un dischetto di cotone. Attenzione però prima di procedere a fare un piccolo test in una piccola zona del viso per assicurarti che la propria pelle sia troppo sensibile. Un buon aceto di mele aiuta anche i capelli. Combatte la loro caduta, infatti, quando avviene per mancanza di sali minerali.

Bere aceto di mele aiuta a dimagrire? Non ci sono prove scientifiche a riguardo. Un buon aceto di mele potrebbe aiutare a eliminare le tossine e a pulire il fegato e l’intestino. Un buon aceto di mele favorisce infatti la digestione e impedisce le fermentazioni evitando così il gonfiore addominale . Tutto questo grazie agli enzimi digestivi di cui è ricco. Un buon aceto di mele è anche un buon diuretico. Questo evita accumuli di grassi e liquidi che appesantiscono il corpo. Un buon aceto di mele è anche ipocalorico e stimola il metabolismo. E’ un prezioso alleato della dieta e della salute.