Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi mangia molto pomodoro? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

Cosa succede a chi mangia molto pomodoro? Ecco l’incredibile risposta

Cosa succede a chi mangia molto pomodoro? Chi mangia molto pomodoro può andare incontro a bruciore di stomaco, reazioni allergiche, problemi renali, sindrome dell’intestino irritabile, problemi urinari, emicrania, problemi gastrointestinali, problemi alle funzioni immunitarie, problemi alla prostata e diverticolite. Il pomodoro, infatti, è acido e consumarne molto può arrecare diversi problemi alla salute. Consumare molto pomodoro può portare anche a reazioni allergiche e quindi eruzione cutanea, orticaria, starnuti, tosse, prurito alla gola, eczema e persino gonfiore facciale e orale. Consumando molto pomodoro i semi possono rimanere intrappolati nell’intestino crasso causare infiammazione o diverticolite. Molto pomodoro può causare irritazione alla vescica. Per non correre rischi con la salute durante la giornata non si dovrebbero mangiare più di 2/3 pomodori dalle medie dimensioni.

Quali cibi si possono consumare senza limiti? Il sedano è uno dei cibi che si possono consumare a volontà perché è composto per il 95% di acqua e contiene potassio, folati, fibre e apporta il 30% della razione giornaliera di vitamina K. Il sedano, infatti, ha pochissime calorie ed è ottimo se si consuma quando è ancora fresco perché dopo 5 giorni dall’acquisto perde molti dei suoi antiossidanti. L’unica attenzione a mangiare il sedano, però, devono prestarla coloro che soffrono di malattie renali. Alcune sostanze che contiene proprio il sedano, infatti, possono risultare irritanti per i reni. Il sedano può comportare un aumento della sensibilità della pelle ai raggi solari.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Piperina e Curcuma PLUS, l'unico integratore che ti fa perdere peso

Quali sono le quantità dei cibi da mangiare in una giornata? La buona acqua è una componente essenziale per il corpo umano. Il consiglio è libere circa 2,5 litri di acqua al giorno. Per quanto riguarda frutta e verdura ogni giorno vanno mangiate 2 porzioni di verdura e 3 di frutta. In una dieta equilibrata si possono mangiare 150 – 200 grammi di pane al giorno. Gli esperti consigliano circa 80 grammi di pasta al giorno, 120 per la pasta all’uovo fresca. Una porzione di carne dai 70 ai 100 grammi, a seconda se si è bambini o adulti, va consumata, invece, 3 – 4 volte a settimana.

Quali sono i benefici del pomodoro? Il pomodoro contiene molto potassio e questo lo rende utile per la salute dell’apparato cardiovascolare e, in particolare, per la regolazione della pressione arteriosa e dell’attività cardiaca. Chi mangia il pomodoro previene diverse patologie quali ictus, infarti e altri problemi cardio-circolatori. Il pomodoro, inoltre, può anche aiutare a tenerezze sotto controllo il livello di colesterolo nel sangue e quindi previene l’aterosclerosi. Il pomodoro favorisce la diuresi e previene, quindi, le infezioni e le infiammazioni del tratto urinario, facilita la digestione dei cibi ricchi di amidi ed è utile anche in caso di infezioni da candida.

Come mangiare il pomodoro? Il pomodoro si può mangiare crudo in insalata ma si può anche commutare come conserva attraverso i pelati, la passata e i concentrati. Con il pomodoro si possono fare anche salse, succhi, centrifugati. Buono è il pomodoro secco. Il pomodoro, inoltre, è un ottimo ingrediente per pizze, minestre, risotti, piatti a base di carne, pesce o uova.  Attenzione va prestata all’acquisto il pomodoro. Il pomodoro fresco, infatti, deve presentare un calice a 5 sepali e picciolo verde scuro e piuttosto rigido, entrambi privi di macchie e rughe. La buccia del pomodoro fresco, infine, è liscia, lucida, senza increspature.