Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi non beve il caffè? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

Cosa succede a chi non beve il caffè? Ecco l’incredibile risposta

Cosa succede a chi non beve il caffè? Non ha la dipendenza dalla caffeina che a livello fisico si manifesta con disidratazione, cefalea, squilibri pressori, tachicardia, nausea, vomito, tensione muscolare, disturbi gastrici e spossatezza. La durata di questi sintomi va dalle 12 alle 24 ore nel caso di astinenza,  ma possono passare anche settimane per la dipendenza più grave. Per guarire dalla dipendenza da caffeina si procede per gradi. In altre parole occorre iniziare con il ridurre man mano la quantità di caffè fino ad arrivare a berne un numero assai moderato. Attenzione perché l’astinenza non è facile da affrontare e quindi ci si deve preparare psicologicamente. Per capire se si è dipendenti verificare la capacità di ridurre la quantità di caffeina.

Cosa succede a chi smette di bere il caffè? Quando si smette di bere il caffè l’organismo può reagire in modo inaspettato. Anche se bisogna sempre evitare di bere molto caffè è altrettanto problematico eliminare del tutto l’apporto quotidiano di caffeina. Questo, infatti, può provocare effetti collaterali non sempre positivi. Da un lato, infatti, possono migliorare il sonno e il sorriso migliorano ma dall’altro lato può anche calare la concentrazione. Il caffè, in genere, agisce anche come momentaneo annullamento dell’appetito. Se non si prende più caffè si rischia di compensare alla mancanza di caffeina scatenando improvvise voglie di cibo, alle quali diventa sempre più difficile resistere. Si finisce con l’ingrassare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Piperina e Curcuma PLUS, l'unico integratore che ti fa perdere peso

Cosa bere al posto del caffè? Fra le alternative al caffè si può ricorrere al caffè alle erbe senza caffeina, per esempio, che può essere acquistato in erboristeria. Questo caffè ottenuto con un insieme di orzo, erbe e frutta secca ha un sapore simile a quello del caffè, ma è privo di caffeina. Smettere di bere caffè è difficile. Tra le alternative al caffè anche il the, soprattutto il the verde che oltre a tenerci svegli è ricco di anti ossidanti e aiuta il metabolismo. Anche la tisana alla liquirizia, infine, è un gustoso e valido aiuto per dare una carica di energia al nostro organismo.

Quali sono i benefici del caffè? Il caffè stimola la concentrazione, ha effetti positivi sull’umore, ma anche sulla capacità di reazione. Il caffè permette al nostro cervello di lavorare in maniera più efficiente anche quando la carenza di sonno si fa sentire. Il caffè è anche un ottimo alleato contro la depressione. Pare che il semplice profumo del caffè già riduca il nostro livello di stress. Diversi studi hanno dimostrato, per esempio, che il caffè è un ottimo alleato contro il diabete di tipo 2 ma attenzione a non esagerare. Il caffè, infine, aiuta a stimolare la secrezione gastrica e quella biliare.

Quanti caffè bere al giorno? La Scienza dice che al massimo si possono bere 6 caffè al giorno. Berne anche uno in più pare aumenti il rischio di ipertensione, ma anche le malattie cardiovascolari e i problemi al cuore. Bisogna comunque stare sempre attenti. Il limite di 6 caffè al giorno potrebbe non essere valido per tutti gli uomini. Ci sono infatti persone per le quali il limite si abbassa in quanto il loro corpo reagisce in maniera diversa. Il caffè, infine, è stato oggetto di numerose ricerche scientifiche perché si teme che il suo effetto eccitante abbia influenze negative sulla salute.