Tropea: mare, costa, spiagge, perla, Calabria e palazzi

Tropea è il borgo dei borghi 2021. E’ considerata la perla del Mare Tirreno. Ecco cosa visitare a Tropea e dintorni. Secondo una nota rivista inglese “The Sunday Times”, Tropea, è considerata la prima spiaggia per bellezza, fra 20 famose spiagge e località turistiche sparse per l’Europa e per il Regno Unito. Nel 2020 ben tre spiagge hanno conquistato la Bandiera Blu.

Dove si trova?

Tropea si trova in Calabria nella splendida Costa degli Dei, una perla preziosa famosa in tutto il mondo, luogo di antichissime leggende e di storia millenaria. Tropea, sorge su un promontorio tra i Golfi di Gioia e di Sant’Eufemia e si vuole che il fondatore sia stato Ercole che, di ritorno dalla Spagna (Colonne d’Ercole), si fermò sulla Costa degli Dei (detta anche Costa Bella) e secondo questa leggenda, Tropea divenne uno dei Porti di Ercole. In realtà la storia vera di Tropea inizia in epoca romana quando lungo la costa, Sesto Pompeo sconfisse Cesare Ottaviano.

Leggi anche – Tropea è il borgo più bello d’Italia. Premiato dalla Rai, Geraci si classifica al terzo posto

Per la sua caratteristica posizione di terrazzo sul mare, Tropea ebbe un ruolo importante, sia in epoca romana sia in seguito sotto l’occupazione saracena e, ancor più, sotto i Normanni e gli Aragonesi. Tropea, è uno dei centri più interessanti della Calabria e della Costa degli Dei (o costa Bella).

Tropea: la perla del Mare Tirreno

Scoperta da illustri viaggiatori nei secoli scorsi, Tropea ha conosciuto una rilevante notorietà in tutto il mondo per le sue straordinarie bellezze naturali e architettoniche. E’ stata posta all’attenzione del grande flusso vacanziero essendo, a giusta ragione, definita (Perla del Tirreno). Solo in questa affascinante cittadina si può unire un itinerario culturale, artistico e paesaggistico, di grande interesse. Maestosa ed austera, troneggia su una vasta rupe di rocce e si rispecchia su un mare cristallino.

La parte antica della città è posta su un terrazzo a picco sul mare, dove di fronte sorge l’isolotto (scoglio) con l’antico santuario benedettino (Chiesa di S.Maria dell’Isola). Esistente sin dall’anno 370 d.C. è di origine basiliana, rifatta in epoca gotica, per secoli è stato il rifugio di eremiti e naviganti, dato che prima non era collegato con la terra ferma.
Il santuario Santa Maria dell’isola (detto anche Isola Bella) è raggiungibile tramite una ripida scalinata ricavata nella stessa roccia dell’isolotto. Intorno alla chiesa c’è uno splendido giardino ricco di piante mediterranee con una stupenda vista a mare che offre una panoramica molto suggestiva di tutta la costa, oltre ad essere un posto molto romantico. Sullo sfondo si intravedono le Isole Eolie con Stromboli e Vulcano, la Sicilia con il maestoso Etna e la distesa del mare Tirreno di fronte.

Tropea: prodotti tipici, spiagge e palazzi nobiliari.

Il verdeggiante entroterra con gli insediamenti di esperti contadini che coltivano la terra, ricavando prodotti conosciuti in tutto il mondo come la famosa Cipolla Rossa di Tropea completa questo angolo di terra ancora da valorizzare. Le spiagge sottostanti la rupe di Tropea, sono bianchissime e contrastano in modo magico con un mare limpidissimo e cristallino dai colori che vanno dal turchese all’azzurro intenso.

Il centro storico è ricco di chiese delle varie epoche (Cattedrale Normanna, S. Francesco d’Assisi, S.Maria della Neve, dell’Annunziata) e di suggestivi palazzi nobiliari che custodiscono al loro interno ricchi tesori e preziosi arredi urbani in ottime condizioni. All’esterno di questi palazzi (antiche dimore patrizie) si possono ammirare i settecenteschi balconi (molti a picco sul mare) e gli imponenti (Portali) posti all’ingresso dei palazzi, costruiti da abili artigiani. Il tutto è racchiuso in un labirinto di stradine strette che si aprono in piazzette stupende e che improvvisamente si affacciano sul mare sottostante o su verdeggianti terrazzi. Molti palazzi nobiliari sono stati costruiti a strapiombo sul mare ad una notevole altezza, con finestre e balconi che aprono direttamente su uno degli angoli più belli del Mar Mediterraneo.

Avventurandosi all’interno del centro storico si scoprono piccole botteghe di noti artigiani del legno, del ferro, dei tessuti e della terracotta. Ma anche piccole botteghe gestite dai contadini della zona che vendono prodotti tipici locali provenienti dalle loro (masserie come l’olio d’oliva, il vino, i dolci, le uova fresche, la frutta secca e di stagione, i cestini in vimini, salami piccanti come la famosa “ Nduja di Spilinga “, le cipolle rosse di Tropea con tutti i suoi derivati come la marmellata e tanti altri prodotti di alta gastronomia calabrese, che consiglio di degustare nei piccoli ristoranti (romantici e suggestivi) sparsi in ogni angolo del centro storico.

Il porto turistico di Tropea in Calabria

Tropea è dotata di un moderno porto turistico, attrezzato con tutti i confort e poco distante dal centro storico. Il porto di Tropea è uno dei cinque porti d’Ercole scelto insieme con altri quattro porti del Mediterraneo, per via della leggenda della quale abbiamo detto sopra. Dal porto le imbarcazioni di esperti marinai vi porteranno a visitare Capo Vaticano in Calabria, Parghelia, Ricadi, Briatico e Zambrone, tappe obbligate di un itinerario dove protagonista è il mare trasparente, incorniciato da bianchi arenili da cui si godono panorami stupendi.

Premi e riconoscimenti

Tropea, la perla delle vacanze in Calabria ha ricevuto i seguenti riconoscimenti. Top 10 mare Italia (5 vele dal 2002 al 2005). 2005: 1° località turistica balneare italiana economica secondo IL Vacanzometro. 2007: 1° spiaggia Top 20 delle spiagge europee secondo de The Sunday Times. Nel 2010: 14° nella Top 25 delle località in Italia scelte dagli europei secondo i visitatori di TripAdvisor. Nel 2017: secondo la classifica “Tripadvisor”, la spiaggia di Tropea è tra le più belle d’Italia. Nel 2020: sulle spiagge di Tropea sventola la Bandiera Blu. Nel 2021 è stata dichiarata Borgo dei Borghi d’Italia.

Borgo dei Borghi: una vittoria dedicata a Jole Santelli

«I tempi difficili che stiamo attraversando non hanno intaccato la nostra voglia di vivere e di godere i beni che abbiamo la fortuna di possedere facendo parte di un contesto umano, storico e paesaggistico così eccezionalmente bello, la gioia che abbiamo ricevuto sarà una carica straordinaria di energia per andare avanti proficuamente». E’ quanto scrive il sindaco Giovanni Macrì sul suo profilo facebook subito dopo l’annuncio ufficiale della proclamazione di Tropea borgo più bello d’Italia. «Una vittoria impegnativa – commenta  il post – che ci carica della responsabilità di esserne degni diventando testimoni del valore dell’impegno nella cura del proprio spazio vitale. Grazie alla Grande Sfida che, dandoci l’onore di diventare il Borgo più bello d’Italia 2021, ci ha gratificato e reso consci di tutto questo!».

Infine, la dedica alla governatrice scomparsa: «Come sindaco di Tropea, con profonda commozione, dedico questa grandissima conquista a Jole Santelli, la nostra giovane Governatrice prematuramente e improvvisamente scomparsa, cara Amica di Tropea e della Calabria gioisci anche tu di questo successo della tua Terra che va nella direzione che tu desideravi tracciando per noi Calabresi dimensioni nuove, fresche, pulite, profumate di impegno e di comunione».

Fonte: https://www.tropea.biz