Ferragosto: ecco quanto deciso in Prefettura dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza

Riferisce il Sindaco di Campofelice di Roccella, Michela Taravella: “Si è appena concluso l’incontro con il Comitato per l’ordine e la sicurezza promosso dal Prefetto di Palermo, al fine di affrontare collegialmente la problematica relativa alle festività di Ferragosto e definire delle misure di sicurezza omogenee per tutti i Comuni costieri.
Considerato l’ottimo risultato conseguito lo scorso anno , in cui grazie all’ordinanza sindacale con cui è stata predisposta la chiusura della spiaggia libera ed una serie di divieti, siamo riusciti ad evitare lo scempio che si è perpetrato negli ultimi vent’anni e garantire alla popolazione una spiaggia pulita, decorosa e sicura, comunichiamo che anche questo anno verrà reiterato il provvedimento adottato.
Non dimentichiamo, infatti, che negli ultimi anni è invalsa la consuetudine di occupare le spiagge libere con accampamenti e tende destinate al bivacco e l’accensione incontrollata di falò… lasciando ovunque degrado e rifiuti.
Siamo ancora in piena emergenza Covid e, secondo i dati degli ultimi giorni salgono i casi di contagio e scende l’età dei contagiati.
Per questo, vorrei appellarmi al senso di responsabilità di tutti, sensibilizzando ciascuno a seguire, in ogni occasione della vita quotidiana, le regole precauzionali per contenere la diffusione del COVID 19, ed a vaccinarsi qualora non l’avessero ancora fatto.
Pertanto, per le sere di Ferragosto, al fine di evitare assembramenti, scongiurare fenomeni di diffusione del contagio e limitare il consumo di alcolici e superalcolici, è stata predisposta una Ordinanza Sindacale che pone numerose restrizioni e divieti.
Tra questi, il divieto di accesso alla spiaggia pubblica dal 13 al 15 agosto per ragioni di sicurezza e di protezione civile ed il divieto di vendita e di detenzione, al di fuori dei pubblici esercizi, di alcolici, superalcolici e di bibite in vetro”.
A Campofelice di Roccella,  “Per la notte del 14 agosto verrà consentito l’accesso al Lungomare a coloro che, previa esibizione di prenotazione alle forze dell’ordine e di vigilanza, intendono recarsi presso i ristoranti e le strutture presenti in loco.
È un momento delicato per tutti, ma abbiamo bisogno del buon senso e della collaborazione dell’intera comunità per cercare di arginare questo fenomeno, che anche quest’anno, oltre ai problemi di ordine pubblico, può cagionare seri danni alla salute ed all’incolumità di tutti, disperdendo i sacrifici fatti nei mesi passati.
Ringrazio fin d’ora le Forze dell’Ordine, la Polizia Municipale, i volontari delle associazioni di Protezione Civile e della Croce Rossa e la mia squadra amministrativa per la preziosa attività di collaborazione e di supporto”.