Colesterolo alto? Incredibile. Ecco come bere il latte.

Chi ha il colesterolo alto dovrebbe utilizzare il latte magro (1%) o scremato al posto di quello intero. Durante la fase della sua scrematura i lipidi vengono ridotti insieme ai grassi saturi che portano proprio al colesterolo alto.

Quale latte non contiene colesterolo?

Questa bevanda apporta dei grassi che risultano essere prevalentemente saturi. Questo determina spesso percentuali notevoli di colesterolo. Ecco perché molte volte è tra i primi cibi a essere eliminato dalla dieta di coloro che vogliono ridurre l’apporto lipidico. Chi soffre di colesterolo alto può assumerlo ma ad alcune condizioni. Si deve ricorrere a quello scremato che contiene meno dello 0,5% di grassi. Anche quello parzialmente potrebbe andare bene perché ne contiene tra l’1,5 e l’1,8% e apporta proteine, zuccheri, minerali e vitamine.

Il latte contiene acqua?

L’acqua è il principale costituente del latte. Le percentuali variano molto a seconda dell’animale: si va dal 32% in quello delle foche all’89% del cavallo. In quello bovino è mediamente l’87.5%. Nel latte evaporato viene rimossa circa il 60% dell’acqua. E’ un prodotto sterilizzato a caldo con una durata di conservazione prolungata. In quello condensato zuccherato, invece, viene rimossa il 60% dell’acqua da una miscela di latte e dolcificanti di carboidrati nutritivi sicuri e adatti come il saccarosio. Nel latte secco scremato, infine, viene rimossa l’acqua dal latte pastorizzato. Contiene non più del 5% di umidità e non più dell’1,5% di grasso.

Il latte aiuta chi ha la glicemia alta?

E’ ricco di proteine e per questo può essere utile contro il diabete. Secondo una ricerca dell’Università di Toronto riduce i livelli di zucchero nel sangue durante la giornata. Meglio se può essere consumato, scremato o parzialmente. Ancora meglio se tiepido o freddo. In particolare secondo gli scienziati andrebbe bevuto a colazione per abbassare la glicemia per tutto il giorno . A ridurre la concentrazione di glucosio nel sangue sono le proteine che riducono l’appetito durante il corso della giornata. Berlo a colazione provoca una lenta digestione dei carboidrati e mantiene bassi i livelli di zucchero nel sangue.

Cosa succede a chi beve troppo latte?

Bisogna stare attenti a non berne troppo nel corso della giornata. È necessario tenere conto degli effetti collaterali che vengono amplificati quando si beve in grandi quantità. Berne troppo può causare più danni che benefici. Ecco cosa succede a chi non lo assume con moderazione:

  • Nausea.
  • Gonfiore e problemi digestivi.
  • Può causare acne.
  • Potrebbe causare alcuni tipi di cancro.