Quale finocchio mangiare per digerire e saziarsi. Incredibile per ipertensione, colesterolo e glicemia alta

Il finocchio selvatico, detto comunemente finocchietto, è digestivo, carminativo, favorisce l’espulsione dei gas intestinali, è antisettico, aiuta ad eliminare l’alito cattivo. Se ne consiglia l’assunzione come tisana. Si realizza sia con i semi sia con le foglie fresche che con il bulbo radicale.

Il finocchio aiuta a digerire?

Si. Elimina i gas intestinali e ha proprietà antispastiche. Ha anche la capacità di decongestionare il fegato. E’ molto utile nelle cefalee digestive. Il finocchio contiene anche luteolina, un flavonoide con azione antiossidante presente anche nel sedano, nelle carote e in alcune piante aromatiche. La luteolina ha proprietà antitumorali. Induce all’apoptosi e all’inibizione della proliferazione cellulare, delle metastasi e dell’angiogenesi.

Il finocchio è uno spezza fame?

Il finocchio ha pochissime calorie. Ne apporta circa 15 ogni 100 grammi. E’ un ottimo spezza fame grazie alla sua consistenza croccante che, obbligando alla masticazione, permette di sentire abbastanza in fretta il senso di sazietà. Ha un elevato potere saziante. E’ dovuto al suo alto contenuto di acqua e fibra. Per questo è perfetto per chi fatica a combattere la fame durante un regime dietetico. Il finocchio contrasta i processi fermentativi che avvengono nell’intestino. Elimina il gas che si forma nello stomaco e a livello intestinale, sgonfiando pancia e addome.

Chi ha il colesterolo può mangiare i carciofi?

Sono tra gli alimenti più salutari per le loro proprietà depurative. Sono capaci di ripulire le arterie dal colesterolo cattivo e allo stesso tempo di aumentare il livello di quello buono aiutando l’organismo a prevenire il rischio di arteriosclerosi. Per questo biosgna cuocerli in mezzo litro d’acqua. Farli bollire finchè non si sarà ridotta della metà. Filtrare e lasciare raffreddare. A questo punto è possibile berla per ottenere tutti i benefici.

Chi ha il diabete può mangiare le banane?

Le banane sono frutti altamente energetici. Contengono molti carboidrati e non fanno bene alla glicemia. Sono poco adatte al consumo frequente in presenza di diabete mellito. Non vanno mangiate per nessun motivo per abbassare la glicemia. Possiedono un indice glicemico alto. Vanno quindi evitate si ha la glicemia alta. Il consiglio è di optare per le banane verdi anche se non vanno mai mangiate con la glicemia alta.

Quali sono i benefici del finocchio?

E’ in grado di stimolare il movimento delle ciglia presenti nell’apparato respiratorio. Svolge attività espettorante. Il suo estratto ha effetto ansiolitico. Aiuta a controllare la glicemia. Ottimo alleato per chi si vuole mettere in forma. Ecco cosa contiene il finocchio:

  • Acqua 93,2%.
  • Proteine 1,2%.
  • Carboidrati 1,0%.
  • Fibre 2,2%.