La Giornata Europea della Cultura Ebraica all’Archivio di Stato di Trapani

Domenica 18 settembre 2022, in oltre cento località in Italia, si svolgerà la ventitreesima Giornata Europea della Cultura Ebraica. La  manifestazione è promossa dall’UCEI (Unione delle comunità ebraiche italiane). Con il patrocinio del Ministero della Cultura.  Collaborano ANCI ed AEPJ (Associazione Europea per la Conservazione e Promozione della Cultura Ebraica). La Giornata coinvolge ogni anno istituti culturali e decine di migliaia di persone.

L’Archivio di Stato di Trapani aderisce alla giornata celebrativa presentando al pubblico una mostra tematica

Il tema scelto quest’anno “Il rinnovamento” e rappresenta per Noemi Di Segni, Presidente dell’Unione Comunità Ebraiche Italiane, “una vera e propria sfida…nel segno di un necessario e non più rimandabile rinnovamento delle nostre società e collettività, a partire da noi come singoli”.
La mostra è organizzata dall’Archivio di Stato di Trapani, con la collaborazione di Nicolò Bucaria dell’Istituto di storia ebraica dell’Università di Treviri (Germania). I visitatori avranno la possibilità di ammirare preziosi materiali documentari e pregevoli oggetti della cultura ebraica appartenenti alle collezioni Campanella e Riccobono.

In esposizione

Tra gli oggetti esposti, databili tra la fine del XVIII e gli inizi del XX secolo, di diversa provenienza geografica. Vi saranno esemplari di menorah (candelabri) e  di tiq Torah (contenitore per il rotolo di Torah). Ed ancora:  yad (mano per lettura della Torah),  brucia incensi, piatti e amuleti, ma anche di indumenti rituali, come la kippah (copricapo) e il tallit (“scialle di preghiera”).

Visite guidate

La visita sarà accompagnata dalla lettura recitata (V. Mogavero) di alcuni passi biblici. In particolare del libro dell’Esodo. Il testo si è conservato nei frammenti di cuoio della Torah riutilizzati dagli antichi notai. Obiettivo è  “restituire al presente, attraverso la ricomposizione delle labili tracce che ci ha lasciato, la memoria dell’esistenza di una folta attiva comunità ebraica”.  (A. Di Miceli, Funzionario Archivista – Archivio di Stato di Trapani).