Lavare i piatti senza detersivo: ecco gli incredibili trucchetti per risparmiare

Lavare i piatti senza detersivo si può. Si hanno dei vantaggi anche a livello economico. Basta usare i detersivi ecologici che spesso si trovano dentro casa senza saperlo.

Lavare i piatti con i detersivi non è ecologico perchè inquina. E’ meglio lavare i piatti rispettando l’ambiente. Oggi come ieri è possibile lavare i piatti a mano e senza detersivo. E’ super efficare e basta solo provare per credere.

Lavare i piatti a mano in modo ecologico

Per lavare i piatti in modo ecologico va preparato un detersivo che non inquina. Per questo occorrono: aceto di vino bianco, acqua, succo di limone e sale. Mescolando tutto insieme si ottine un ottimo sgrassatore. UNa valida alternativa al detesrivo è il bicarbonato di sodio. Si può usare da solo ma anche insieme all’aceto. E’ davvero una vera alternativa al tradizionale detesrivo che fa sempre molta schiuma ed inquina. Non tutti conoscono il bianco di Meudon. E’ un carbonato di calcio che si produce nelle cave di Meudon. Questo prodotto oltre ad essere economico è anche cologico. Basterà mescolarlo a dell’acqua per averne un composto che pulisce alla grande. Si può usare per lavare i piatti ma anche per lucidare i metalli, il vetro e persino il marmo. Fra i tanti prodotti naturali che si possono utilizzare per la pulizia ecco ancora:

  • Aceto,
  • Erbe aromatiche.
  • Sapone di Marsiglia.
  • Limone.
  • Oli essenziali.

Lavare i piatti senza detersivo

Ecco come lavare i piatti senza detersivo. Dopo avere mangiato mettere in ammollo i propri piatti e le proprie stoviglie. In acqua lo sporco si scioglie ed è più facile la pulizia. Per prima cosa bisogna pulire i bicchieri. Poi si passa ai piatti meno sporchi e solo alla fine bisogna lavare le pentole con le incrostazioni. Seguendo questo ordine si eviterà di sprecare non solo tempo ma anche acqua. Attenzione al rubinetto che non va per nessun motivo tenuto sempre aperto. Va azionato ad intermittenza. Solo quando è necessario bisognerà azionarlo alla sua massima potenza. Per chi vuole potrebbe installare il frangigetto nel rubinetto. In questo modo diminuisce la portata ma non varia il flusso d’acqua.

Lavare i piatti: quale spugnetta usare?

Anche l’utilizzo della spugnetta è una questione ecologica. Per questo consigliamo di utilizzarne una green. Va bene quella di cocco che è a base di fibre naturali e legno. Bene anche la la luffa che si ottiene da una pianta. Queste spugnette una volta che vengono usate e si usurano vanno buttate fra i rifiuti organici per essere riciclati.