Sete, vertigini e stanchezza: ecco cosa bere se hai questi 3 sintomi

Se ti accorgi che hai avuto una perdita di peso repentina, hai fame e sete eccessive con frequente bisogno di urinare. Se tutto questo è accompagnato da senso di debolezza ingiustificato, vertigini, offuscamento delle vista con formicolio a mani e piedi bisogna stare molto attenti.

In questi casi il sito della Fondazione Veronesi consiglia un esame per vedere «se nel sangue circola troppo zucchero, la glicemia». In realtà questo dovrebbero farlo tutti in quanto secondo le stime dell’OMS nel 50% dei casi i sintomi della malattia sono subdoli e sempre si riconduco con facilità al diabete. Tra i sintomi di questa patologia ci sono proprio perdita di peso repentina, fame e sete eccessive con frequente bisogno di urinare, senso di debolezza ingiustificato, vertigini, offuscamento delle vista con formicolio a mani e piedi. «Se a questi sintomi si accompagna un alto valore di glicemia a digiuno che supera i 126 mg/dl di sangue è bene rivolgersi subito al medico» consiglia il sito della Fondazione Veronesi. In realtà se i valori sono fra 100 e 125 mg/dl bisogna stare sempre attenti perchè vuole dire che c’è un’alterata glicemia a digiuno. Anche in questo caso è bene rivolgersi al proprio medico in quanto la malattia è spesso associata a sovrappeso e ipertensione e c’è un grande rischio cardiovascolare.

Cosa mangiare con il diabete? Con questa patologia l’esperta del Gruppo San Donato suggerisce di preferire carboidrati complessi o amidi perchè vengono assorbiti lentamente e non portano ad un improvviso rialzo della glicemia. Pasta, riso, pane, prodotti da forno, patate, fagioli, ceci, lenticchie, piselli. Occorre ridurre invece i carboidrati semplici perchè si assimilano rapidamente e fanno alzare la glicemia. Tra questi ci sono gli zuccheri soprattutto quelli aggiunti nelle bibite zuccherate. Proprio le bibite zuccherate portano al sovrappeso e all’obesità. Bastano 2 succhi di frutta al giorno per aumentare il rischio di sviluppare il diabete. Da limitare anche l’assunzione di alcool perchè contengono dei carboidrati che possono fare aumentare di molto la glicemia.

Sete, vertigini e stanchezza: ecco cosa bere se hai questi 3 sintomi

Questi 3 sintomi possono anche significare che il proprio corpo è disidrato. In questo caso occorre bere acqua e subito anche se una ricerca condotta all’Università di Saint Andrews in Scozia ha scoperto che la bevanda più idratante non è la buona acqua ma il latte. Un uomo adulto in genere dovrebbe bere circa 2,5 litri di acqua al giorno. Una donna, invece, 2 litri di acqua circa nell’arco della giornata. In genere il consumo di acqua giornaliero dovrebbe avvenire in questo modo. Un bicchiere di acqua a colazione, due bicchieri di acqua a pranzo, due bicchieri di acqua a cena e mezzo litro di acqua lontano dai pasti.

bere