Non comprare questa marca di caramella perchè ha insetti dentro: ecco di che marca parliamo

La caramella piace a bambini ed adulti. Contiene molto zucchero e all’interno vi si possono trovare aromi naturali ma anche latte e cacao insieme a coloranti e aromi artificiali. La prima caramella della storia è stata la Khanda indiana inventata nel IV secolo prima di Cristo. In Italia la prima caramella è arrivata nell’XI secolo grazie ai crociati che tornavano dall’oriente. Oggi sono tanti i tipi di caramella in circolazione. Le varietà delle caramelle dipende dagli ingredienti che contiene. Lo sai che ve ne sono con gli insetti dentro?

La caramella, a secondo della sua consistenza può essere: morbida, gommosa, dura e fragile. E’ un dolce ed ogni giorno la mangiano miliardi di persone in tutto il mondo. Il sapore della caramella è dolce ma se non viene utilizzate correttamente può dare pericoli e malattie. Uno dei problemi che può portare è legato alla glicemia. La caramella infatti è realizzata con farina raffinata e zucchero. Essendo carboidrati a rapida digestione sono assorbite immediatamente dal nostro metabolismo. In questo modo possono portare picchi nei livelli di glicemia nel sangue. La caramella contiene anche alcune sostanze artificiali che le danno molte volte il colore. Tra quelle che colorano la caramella una contiene gli insetti.

Perchè stare attenti ai coloranti della caramella? Bisogna fare molta attenzione alle etichette di una caramella perchè alcune molecole che la colorano sono sospettati di essere cancerogeni. Sono indicate con la sigla da E100 a E199. Ve ne sono alcuni che sono stati vietati dall’Unione Europea perché tossici o cancerogeni. Attenzione alla provenienza della caramella. Eccovi quelli che non si devono trovare nella caramella e negli altri alimenti: E103, E105, E106, E111, E121, E125, E126, E128, E130, E152.

Nella caramella si può trovare il colorante E120 che, non tutti lo sanno, ma è estratto dalla cocciniglia, un insetto della stessa famiglia della coccinella, che si alleva sulle pale dei fichi d’India. E’ un composto che viene utilizzato per modificare il colore della caramella in rosso e renderla così più invitante e appetibile. Certo sapere che nella caramella si può nascondere questo colorante a base di insetti non è bello per chi nella vita ha deciso di non mangiare alcun tipo di animale.

In conclusione l’E120 si ottiene da insetti ovvero dalle femmine delle cocciniglie americane ed in particolare Dactylopius coccus e Kermes vermilio. Gli insetti vengono raccolti prima che depongano le uova. Gli insetti vengono fatti morire essiccandoli al sole, vengono macinati per avere una polvere dalla quale con acqua calda si estrae una molecola colorata: l’acido carminico. Se non vuoi comprare la marca di caramella che ha insetti dentro devi guardare con attenzione l’etichetta e non acquistare quella che tra i coloranti ha l’E120.