Cefalunews

Totò Ranzino: il poeta cifalutano che ha cantato l’amore per Cefalù

Totò Ranzino nacque a Cefalù nel 1907. Durante la seconda guerra mondiale fu mandato in Africa dove vi rimase per quasi dieci anni. Lasciò a Cefalù la sua fidanzata Annetta che lo aspettò e dopo il suo ritorno poterono coronare il loro sogno d’amore. Dal loro matrimonio nacquero 4 figli: Pino, Filippo, Rosa Maria e Nino. Totò Ranzino faceva l’indoratore ma aveva una spiccata vocazione per la poesia dialettale. Ha fatto il bidello alla scuola elementare della Mircè sita in Corso Ruggero. E’ stato un cifalutano verace che nelle sue poesie descriveva personaggi e persone del popolo di Cefalù. Molti critici lo hanno definito e paragonato al grande poeta dialettale Carmine Papa . Fu, come si definì lui stesso in una poesia , un bidello – artista .


 

Related posts

Nino Liberto, l’ultimo «ciciraru» cefaludese che faceva felici i bambini vendendo giocattoli

Rosa Maria Aquia

Cefalù: Sebastiano, l’uomo che conduceva al cimitero

Rosa Maria Aquia

Cefalù: la vera storia del club «La Caverna»

...

Pippo Forte: il pittore e la sua storia di famiglia

Rosa Maria Aquia

Cefalù: quei “putiara” di santa Nicola in via Spinuzza

Rosa Maria Aquia

4 aprile 1948, tragedia al molo di Cefalù: il ricordo

...