CEFALÙ (nel cuore)

    Sprofondo nel piacere di “saperti”

    eccitato dalla tua bellezza



    rimarcata dal rumoreggiar dell’onde
    che s’adagiano sulle tue dolci rive

    Sensazioni sublimi e immediate
    m’avvolgono oltre il respiro

    col cuore in gola e il sangue
    a ruggir nelle vene

    nell’ammirar la gloria affascinante
    della maestosità del tuo essere

    con gli occhi cerchiati da visioni ardenti
    a esaltare le tue intimità

    vicoli verecondi e virtù di pudori

    intrisi ancora dei sospiri dell’anime
    dei tuoi figli morti per la libertà

    E poterti e volerti raccontare
    trasgressiva e fantastica

    padrona del tuo destino

    nelle esperienze che accendono i ricordi

    tracce indelebili delle felicità godute

    energia vitale a affrontare il miglior futuro
    . ©®
    cesaremoceo