Svelata l’identità di Matteo Geraci, cassiere della “Società del Carnovale” (2a metà del XIX secolo)

L’originaria “Società del Carnovale” di Termini Imerese la cui presenza nella cittadina è ben documentata sin dalla seconda metà del XIX sec. ha avuto tra le proprie fila, oltre alla figura del Prof. Giuseppe Patiri (il quale ebbe un ruolo non comune essendo stato un valente “comunicatore” in seno al Comitato) anche quella di Matteo Geraci, che svolse l’incarico di cassiere all’interno della benemerita Società. In realtà il nome di Geraci compare autografato in tutte le quattro arcinote ricevute di pagamento rilasciate all’illustre storico. Tuttavia, fino ad oggi non vi erano esaurienti notizie circa l’identità di questo socio, il cui compito era di far riscuotere le “mesate” dei membri del suddetto Comitato. Però, grazie alla fattiva collaborazione della dott.ssa Vilma Scaffidi, pronipote di Giuseppe Patiri, la quale ci ha fornito altre preziose indicazioni inerenti alla loro famiglia, siamo in grado di svelare qui per la prima volta, la sua vera identità: il cassiere Matteo Geraci fu il cognato di Giuseppe Patiri, poiché sposò la sorella Rosina Patiri. Questa nuova informazione ci permette di fare un’ulteriore luce circa la storia della primigenia “Società del Carnovale” di Termini Imerese che fu operante nella cittadina sin dal 1876 e che ebbe in Patiri un famoso membro associato. Infatti, egli fu referente a Termini Imerese dell’antropologo Giuseppe Pitrè fondatore in Sicilia della “demopsicologia” e che insieme al folclorista – filologo Salvatore Salomone Marino, diedero origine all’Archivio per lo studio delle tradizioni popolari.

Giuseppe Longo
giuseppelongoredazione@gmail.com
@longoredazione

 

G. Longo 2016 – Cento anni fa moriva il folclorista Salvatore Salomone Marino

G. Longo 2016 – Cento anni fa moriva lo scrittore e antropologo Giuseppe Pitrè

G. Longo 2017 – “Proclama” del 1876 di Giuseppe Patiri per la Società del Carnovale, in Termini Imerese