Cefalù, opere abusive al Maljk. Rinviato a giudizio il titolare

Rinviato a giudizio il titolare del Maljk. La procura della Repubblica di Termini Imerese ha citato a giudizio davanti al tribunale Giovanni Cimino proprietario del lido, per violazioni delle norme paesaggistiche e ambientali. A darne notizia è esperonews.it

Secondo gli inquirenti il locale sarebbe stato privo del nulla osta di compatibilità ambientale e paesaggistica, che avrebbe dovuto rilasciare la soprintendenza ai beni culturali e ambientali di Palermo. Al Maljk, inoltre, sarebbe stata realizzata anche una copertura del torrente Pietrapollastra, che sfocia proprio sul posto dove si affaccia il lido, senza alcuna autorizzazione, per la quale Cimino avrebbe pure ricevuto una diffida a demolire, mai adempiuta, perché le opere contestate sarebbero rimaste sul posto. L’udienza si terrà ad aprile 2017.

Torna in alto