Stefano Castiglia racconta il 2016 del Real Cefalù

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo una lettera a firma del presidente del Real Cefalù, Stefano Castiglia, che racconta il 2016 della società sportiva che dirige.

Sta per concludersi il 2016, anno che tante soddisfazioni ci ha regalato, pertanto mi sembra giusto fare un bilancio del nostro anno sportivo. Un 2016 che ha visto il Real Cefalù disputare, dopo la promozione storica in serie B, un grande campionato da neo promossi sfiorando la promozione in A2 già alla prima stagione in un campionato nazionale. Questa stagione vede nuovamente il Real protagonista in un  campionato nazionale a battagliare nei vertici alti della classifica. Tanto è cambiato, dall’arrivo di giocatori blasonati, alla scelta di un mister con tanta esperienza come Giampaolo, al ritorno fra mille peripezie al Palasport Marzio Tricoli come gli immani sforzi che la società tutta ha fatto per permettere alla squadra di poter tornare a giocare di fronte ai propri tifosi.

Proprio quel palasport che è sempre stato croce e delizia della nostra storia sportiva, ma a cui tanta appartenenza abbiamo dimostrato  da subito con le denunce arrivate fino al tg5 e poi scendendo in campo in prima persona, riuscendo a riaprire le porte ai tanti sportivi cefaludesi e non. I sacrifici sono stati tanti, gli impegni economici anche, ma con tanta testardaggine ed unione siamo riusciti a ricostruire parte del parquet che era andato in malora. Abbiamo dimostrato che VOLERE E’ POTERE, ed un grazie va ai tanti attestati di stima ricevuti verso i “ragazzi del palatricoli”.

Altro stupendo regalo che l’anno ci ha portato è stata l’elezione del presidente Andrea Montemurro a capo della divisione calcio a 5, che ha creduto in noi avendo nella sua squadra di governo un dirigente del Real Cefalù.Tutto questo ci onora in quanto cosi tanto giovani ma allo stesso tempo capaci nel avere dimostrato che in questo sport abbiamo dato tanto e tanto ancora vogliamo dare per la nostra stupenda società, per i nostri tifosi, per il movimento del fusa siciliano, ma soprattutto come sempre detto la volontà di portare il nome di Cefalù sempre più in alto possibile sia in Italia che all’estero.

Adesso un grazie ed un augurio per un felice e sereno 2017 va alla dirigenza che mi onoro di rappresentare, allo staff tecnico ed ai nostri giocatori, uomini fuori e dentro il campo che con tanta grinta ed impegno portano in alto il nome del Real Cefalù in giro per l’Italia,  ai giovani giocatori dell’under 21 che con mister Orifici tanto bene stanno facendo, ai nostri tifosi e sostenitori che i sei anni sono aumentati stagione dopo stagione dimostrando sempre più attaccamento alla maglia del Real Cefalù, grazie a Francesco D’anna per la sua disponibilità ed impegno,grazie a tutte le testate giornalistiche e blog locali che ci seguono.  Un ultimo grazie ai nostri sponsor, marchi importanti che hanno voluto legare le proprie aziende al Real Cefalù. Grazie di cuore a tutti voi.

Per quanto mi riguarda sono stati sei anni di grandi emozioni, sei anni di grandi sacrifici in cui ho creduto e speso tutto me stesso fin dal primo giorno in quel campo di provincia in un campionato di serie D provinciale, riuscendo a portare insieme ai miei compagni di viaggio una società Cefaludese  nel panorama nazionale del futsal. Adesso una nuova avventura  mi attende per i prossimi quattro anni accanto al Presidente Montemurro e la sua squadra,  consapevole del fatto che sarà una sfida difficile ma allo stesso fortemente entusiasmante.
Grazie a tutti voi e forza Real Cefalù per un 2017 sicuramente pieno di emozioni e grandi risultati. Distinti Saluti. Stefano Castiglia. #HappyNewYear #GoReal #Futsal #SerieB