Barracato: da 25 anni a fare musica con il fagotto

Ha fatto della musica il suo mestiere senza però trascurare la famiglia. Laureato in discipline musicali, strumento Fagotto, Filippo Barracato dopo aver concluso una bellissima esperienza d’insegnamento e attività artistica al Conservatorio di musica di stato di Vibo Valentia lo scorso dicembre, ha ripreso a svolgere l’attività musicale del Teatro Vittorio Emanuele di Messina in qualità di 1° Fagotto. Fra le altre cose insegna Teoria ritmica e percezione musicale pre accademica presso l’accademia Primo Spazio di Castelbuono e collabora con l’orchestra «Castelbuono Classica».
Tra i progetti del prossimo futuro spera di ripetere l’esperienza da poco conclusa dell’insegnamento in conservatorio. «Continuerò a tal fine, oltre all’attività artistica musicale, nella stesura di pubblicazioni didattiche musicali per fagotto in collaborazione con Nicola Mogavero. Nascerà presto una collaborazione con Giacomo Cuticchio e l’Opera dei pupi amati e conosciuti a Cefalù e in tutta Italia. Per quanto riguarda la realtà cefaludese ho accettato di buon grado la proposta di Salvatore Rajmondo, attualmente maestro della Ass. Città di Cefalù, di insegnare ai nuovi iscritti della loro scuola musicale. Come sempre non mancheranno gli impegni con il Bass Quartet» . Fa musica dal 1992 a livello amatoriale con il clarinetto e dal 1998 in conservatorio. E’ diventato il suo mestiere dal 2001. «Io credo che ognuno di noi riceva dal Signore un dono e prova a fare di questo dono il proprio lavoro sempre a Dio piacendo».
Barracato è nato nel 1980, inizia gli studi di clarinetto nel 1992 sotto la guida del M° Giuseppe Testa. Su suggerimento, nel 1998 intraprende gli studi di Fagotto presso il Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo sotto la guida di Fulvio Basta (allora 1° Fagotto Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana)dove conseguirà nel 2005 il diploma con il massimo dei voti. Nel 2006 si perfeziona con Valentino Zucchiatti (1°Fagotto Teatro alla Scala di Milano) presso il Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova ottenendo il Diploma Accademico di II livello con il massimo dei voti e la lode dove, all’interno dello stesso corso perfeziona anche gli studi di controfagotto. Il suo percorso di crescita musicale continua partecipando a dei master annuali con Giorgio Mandolesi (Fagotto supersoliste nell’Orchestre de Paris). E’ risultato idoneo: Teatro dell’Opera di Roma (1° Fagotto), Teatro Massimo Bellini di Catania, Teatro Massimo di Palermo (1° Fagotto), Orchestra “I Pomeriggi Musicali” di Milano (1° Fagotto), Teatro Lirico di Cagliari, Teatro Vittorio Emanuele di Messina (1° Fagotto).
Nella stagione 2006 ha fatto parte dell’orchestra dell’Accademia delle Arti e Mestieri dello Spettacolo del Teatro “Alla Scala” di Milano presso la quale ha ricoperto il ruolo di 1° Fagotto. Ha collaborato con la scuola musicale “Eccher” di Cles (TN), anta Cecilia di Cefalù e Bayardi di Isnello (PA) come docente e musicista. Ha collaborato come 1° Fagotto con l’Orchestra Sinfonica Siciliana dal 2010 al 2015 con il Teatro dell’Opera di Roma dal 2012 al 2015 e il Teatro Vittorio Emanuele di Messina dal 2008 al 2015; come 2° Fagotto presso Il Teatro Massimo Bellini di Catania dal 2007 al 2014 e il Teatro Lirico di Cagliari nel 2010. Degne di nota anche la partecipazioni con l’Orchestra Filarmonica di Torino nella tournèe spagnola del 2007 e quella cinese del 2014 con il Teatro Massimo Bellini di Catania. Negli anni 2013/14 e 2014/15 è stato docente di Fagotto presso i Licei Musicali di Palermo ed Enna. Nell’anno 2015/2016 è stato docente di Fagotto presso il Conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia. Ha inciso dei dischi per le edizioni Wicky e Overplay e ultimamente si dedica alla composizione per la didattica fagottistica; nel 2014 con la stessa Overplay la prima pubblicazione dei “12 studi facili e progressivi per fagotto.