Seconda rinuncia per il Cefalù Calcio, continua lo sciopero della rosa

Possono cambiare gli attori ma la sceneggiatura non cambia: la rosa del Cefalù Calcio non si è presentata nella trasferta contro l’Umbertina. Seconda rinuncia consecutiva per la squadra di Travagin che, in settimana, ha annunciato un nuovo direttore sportivo e un nuovo allenatore. I giocatori, d’altro canto, avevano richiesto un incontro con la dirigenza e il sindaco di Cefalù cosa che, ovviamente, non è mai avvenuta. Dalla pagina del Cefalù Calcio, il presidente Travagin attacca la rosa, rea (secondo lui) di illeciti sportivi e e reati contro la società gialloblu e ci si aspetta, nei prossimi giorni, la risposta dei giocatori.

Seconda rinuncia che adesso rende la situazione molto più delicata: se non dovesse disputarsi, tra 7 giorni,  la partita tra Cefalù Calcio e Brolo la squadra gialloblu verrà radiata. Sarà sicuramente una settimana infuocata quella che ci prestiamo a vivere e dove sapremo quale saranno le sorti della squadra cefaludese