Gangi: 700mila euro per l’edilizia scolastica

 

Il Ragioniere Generale dello Stato ha firmato il decreto che attribuisce in tutto il territorio nazionale a Comuni, Province e Città Metropolitane, spazi finanziari per complessivi 700 milioni di euro da investire in settori come l’edilizia scolastica e gli adeguamenti alle norme antisismiche. Si tratta di spazi finanziari, riconosciuti in base alla legge di bilancio per il 2017, finalizzati a favorire gli investimenti da realizzare attraverso l’utilizzo dei risultati di amministrazione degli esercizi precedenti, il cosiddetto avanzo di amministrazione. Il Comune di Gangi è stato uno dei pochi in tutta la regione Sicilia ad avere avuto attribuito la possibilità di utilizzare somme per 697 mila euro.

«Grazie ad decreto firmato ieri dal ragioniere dello Stato – dichiara il sindaco di Gangi, Giuseppe Ferrarello (nella foto) – sono circa 700 mila euro le somme che potremo utilizzare dall’avanzo di amministrazione e che impiegheremo per completare la riqualificazione del plesso della scuola elementare “Gaspare Vazzano” di via Castello, e ancora per il rifacimento del tetto della scuola media di viale Don Bosco e per la realizzazione della pensilina di copertura del passaggio pedonale che va dall’ingresso della scuola materna ed elementare di viale Don Bosco alla strada comunale”.