Perde il figlio in grembo per calci e pugni dell’ex fidanzato

Perde il figlio che porta in grembo per i pugni e i calci che riceve sulla pancia dal suo ex fidanzato. La giovane ha raccontato tutto alle forze dell’ordine. Il giovane, un ventenne del palermitano, l’avrebbe percossa più volte e in diversi episodi al punto di fratturarle il naso e provocare anche l’aborto. L’arresto del giovane è stato eseguito oggi dalla squadra mobile di Palermo, in seguito al provvedimento emesso dal gip Antonella Consiglio, che ha accolto la richiesta del pm  Federica La Chioma, del pool specializzato coordinato dal procuratore aggiunto Ennio Patrigni. Il giovane dovrà rispondere adesso per maltrattamenti, lesioni gravi, violenza privata e procurato aborto. La ragazza sarebbe stata ripetutamente picchiata nel periodo della convivenza con il ragazzo. Ultimamente era finita anche al pronto soccorso, dopo essere stata presa di mira nuovamente dal compagno che non accettava la fine della loro storia. Lei aveva provato ad allontanarsi dal ragazzo ma questi avrebbe dato vita ad un vero e proprio pestaggio con calci e pugni sulla pancia incurante che la giovane fosse incinta.