Realtime blog trackingRealtime Web Statistics L’addio di Zamparini al Palermo Calcio si fa vicinissimo: ma il successore?
Cefalunews

L’addio di Zamparini al Palermo Calcio si fa vicinissimo: ma il successore?

maurizio-zamparini

Zamparini lascia il Palermo Calcio: che cosa sta accadendo

Maurizio Zamparini, presidente del Palermo Calcio, sembra aver ormai deciso: trascorsi trenta giorni lascerà la società in buone mani. Il patron del club calcistico ha deciso di fare luce sulla situazione, parlando ai microfoni del rinomato Giornale di Sicilia dal momento che molti tifosi si sono chiesti quale potesse essere il futuro imminente della società situata in viale del Fante. Zamparini inoltre ha anche parlato dell’ingresso di Antonio Ponte nella società, un ingresso che sembra farsi sempre più vicino. Zamparini ha più volte sostenuto l’intenzione di voler affidare il Palermo Calcio nelle mani di una persona che potesse risollevarne le sorti sia dal punto di vista sportivo che da quello economico. Ponte potrebbe essere questa persona, ma non è detta l’ultima parola dal momento che l’uomo sta ancora cercando i capitali necessari per investire nella società. Per questo motivi il presidente del Palermo Calcio sembrerebbe cercare più introiti dal calciomercato, in attesa delle garanzie necessarie. Tutte le informazioni sulle partite del Palermo sono su LiveScore.it.

Zamparini e il Palermo Calcio: l’addio definitivo entro trenta giorni

Zamparini si è detto molto attaccato alla città di Palermo e di conseguenza alla squadra di calcio di cui è stato al vertice per tanti anni. Il presidente rosanero ha affermato di essere legato anche a ciò che ha fatto per la città in tutto questo tempo e proprio per tale ragione non vuole lasciarla in mani non sicure. In un periodo come questo si avvicinano alla società persone positive e negative, ed è per tale ragione che è necessario valutare bene a chi affidare il futuro della squadra. Maurizio Zamparini ha inoltre affermato che la scelta è sempre più vicina ma il nuovo presidente dovrà assicurare un’ottima gestione. Oltre a ciò però sono necessari anche degli investimenti, soprattutto per quanto riguarda lo stadio e il centro sportivo, poiché se la società punta in alto, se punta all’Europa ha bisogno soprattutto di tali strutture per andare avanti. Naturalmente Zamparini ha anche fatto alcune dichiarazioni su Ponte, sostenendo che potrebbe essere un buon presidente, una persona seria, ma è necessario attendere prima di pronunciarsi.

Dopo quindici anni di presidenza Zamparini lascia il Palermo Calcio

Intanto le trattative sembrano andare avanti e Maurizio Zamparini continua a cercare finanziamenti per la squadra che lo ha accompagnato per ben quindici anni. Sembra infatti che finalmente il club rosanero possa trovare quella serenità e stabilità economica tanto agognata, utile anche ad affrontare la nuova stagione calcistica. Proprio per tale ragione sembra che Zamparini abbia incontrato di nuovo Antonio Ponte, cercando la cifra di quindici milioni di euro. Una somma senz’altro molto alta ma necessaria per affrontare in modo sereno e tranquillo la stagione di calcio ormai prossima. Questa cifra infatti potrebbe finalmente risanare le finanze della società che per un lungo periodo ha dovuto affrontare una situazione sicuramente non semplice. Zamparini quindi sta tentando di passare il testimone, un’operazione che però richiedere tempo.

Zamparini e la cessione del Palermo Calcio: oltre Ponte anche altri candidati in ballo

Antonio Ponte e Zamparini stanno continuando ad incontrarsi per andare avanti con le trattative. L’incontro più recente con il maggiore azionista del fondo Raifin si è verificato la scorsa settimana a Vergiate: qui i due hanno continuato a passare al vaglio tutti i dettagli ma per adesso nulla può dirsi ancora certo. Antonio Ponte però non è l’unico candidato valido per la successione del Palermo Calcio. Sembra infatti che ad affacciarsi all’orizzonte ci siano da un lato gli americani e dall’altro l’imprenditore pugliese Raffaele Follieri. Quest’ultimo ha bisogno di garanzie bancarie per cui si è ancora in attesa, mentre gli americani sembrano aver mutato atteggiamento negli ultimi giorni e non è ancora chiaro il da farsi. Pertanto le trattative sono ancora in ballo, non resta che aspettare i prossimi giorni per fare luce sulla situazione della presidenza del club rosanero.