Cefalù, la raccolta differenziata è lacunosa e inefficace: il giudizio dell’opposizione

«Il Comune di Cefalù può vantare un servizio di raccolta differenziata lacunoso ed inefficace». Lo affermano i consiglieri di opposizione del gruppo consiliare “Cefalù terzo millennio” che hanno presentato una interrogazione al sindaco. «Il servizio di raccolta differenziata a Cefalù – vi si legge – è caratterizzato dall’improvvisazione e dall’assenza di programmazione». Per i consiglieri di opposizione il servizio di raccolta di rifiuti «è lontano dalle esigenze della popolazione e non tiene conto delle caratteristiche proprie del tessuto urbano ed extraurbano, nonché delle caratteristiche della popolazione residente e ospite». Sempre per l’opposizione «gli operatori ecologici sono impegnati nelle attività di gestione delle aree di raccolta e pertanto viene trascurata la pulizia del centro urbano». Precise le domande che l’opposizione rivolge al sindaco nella sua interrogazione. Anzitutto vuole sapere perchè a fronte dell’istituzione di nuovi centri comunali di raccolta non è stata potenziata la raccolta porta a porta che avrebbe comportato minori disagi per il cittadino. Una domanda riguarda anche gli anziani e i diversamente abili: «quale principio di economicità sottende alla procedura utilizzata secondo cui un soggetto anziano o diversamente abile può richiedere telefonicamente il ritiro della spazzatura a domicilio. Appare non inverosimile che soggetti non autosufficienti che risiedono nella stessa zona,  richiedano in orari diversi dello stesso giorno l’intervento dell’operatore con conseguente aggravio di spesa».