Vincono Milan e Frosinone

Tra Napoli e Roma finisce con un pareggio tutto sommato giusto per le occasioni create dalle due formazioni. Ne approfitta la Juventus che sale a + 6 dagli azzurri. Pronti via e Fabian Ruiz semina il panico in area giallorossa, servendo poi Insigne che non riesce a finalizzare la splendida preparazione del compagno. Tocca poi a Dzeko rispondere nell’altra porta, con un tiro che sfiora l’incrocio dei pali. La Roma punge e sfonda sulla destra, trovando al quarto d’ora con El Shaarawy il vantaggio. Il Napoli prova a pareggiare con i tiri di Milik e Hamsik, ma c’è sempre un ottimo Olsen a rispondere. Nel secondo tempo sempre il Napoli all’arma bianca, ancora con un colpo di testa di Milik che sfiora il palo. I giallorossi potrebbero chiuderla con Dzeko, il cui tiro viene respinto sulla linea da Albiol a portiere battuto. Nei minuti finali la pressione dei padroni di casa porta i suoi frutti, col palo colpito da Callejon e il pareggio allo scadere di Mertens.

Il Milan torna al successo dopo una settimana travagliata e si avvicina al quarto posto in classifica agganciando la Sampdoria, la Fiorentina e il Sassuolo a 15 punti. E’ stata per i rossoneri una vittoria sofferta, contro quella che fino a oggi era la migliore difesa del campionato. Il primo a bucare la porta dei liguri è Cutrone, oggi titolare a fianco di Higuain e bravo nel colpo di testa che sblocca la partita al 17′. La Sampdoria ribatte colpo su colpo e nel giro di dieci minuti ribalta il risultato. L’ex Saponara con un perfetto diagonale destro porta i suoi in parità al 21′, mentre al 31′ tocca a Quagliarella mettere la firma sul sorpasso con uno splendido tocco al volo in area. Il Milan soffre e accusa il colpo, ma ci pensa Higuain, dopo triangolo col compagno di reparto, a mandare le squadre al riposo sul 2-2. Nel secondo tempo una magia di Suso manda il Milan sul 3-2, poi Donnarumma non corre più pericoli, anzi sono i padroni di casa ad avvicinarsi di più al gol che avrebbe penalizzato troppo un’ottima Sampdoria. Mercoledì rossoneri di nuovo in campo a San Siro contro una genovese per recuperare la prima giornata di campionato.

PRIMA VITTORIA STAGIONALE DEL FROSINONE
Continua la risalita in classifica del Frosinone che dopo il pareggio contro l’Empoli vince in casa della Spal, altra diretta concorrente nella lotta alla salvezza. Gli uomini di Longo passano al Mazza 3 – 0, un punteggio che punisce eccessivamente la Spal, ma il Frosinone si è dimostrato cinico sfruttando al meglio ogni occasione. Dopo un gol annullato alla mezz’ora dal Var gli ospiti passano al 40′ con un tocco di testa di Chibsah. La Spal inizia la ripresa all’arrembaggio, ma è ancora il Frosinone a colpire con Ciano che al 53′ raddoppia con un destro rasoterra. Dopo un palo di Antenucci che avrebbe potuto riaprire il match gli ospiti chiudono la partita allo scadere con Pinamonti, al primo gol in Serie A TIM della sua carriera.