Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Antonino Maggiore: il medico che ha fatto il presidente della Scuola d'Arte
Cefalunews

Antonino Maggiore: il medico che ha fatto il presidente della Scuola d’Arte

Il dottor Maggiore Antonino è nato a Cefalù il 23 Giugno del 1899. Ha partecipato alla guerra del 1915/1918 e, come Capitano medico, a quella del 1943. Ha conseguito nel 1924 la laurea a pieni voti di  medico-chirurgo.  Il 29 luglio del 1936 ha sposato Casimira Martino (diplomata in pianoforte e successivamente divenuta poetessa e scrittrice). Dal matrimonio sono nati quattro figli: Giuseppe, Maria Ausiliatrice, Salvatore (morto nel 1945 a soli 18 mesi) e Serena.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI

Durante la sua vita ha lavorato per circa un quinquennio all’Ospedale Giglio di Cefalù nel reparto Oculistica assieme al Prof. Guido Sala; ha, comunque, sempre espletato la professione libera in Cefalù con lo studio in Via XXV Novembre n.9 e successivamente in Via Caracciolo n.6. Su spontanea iniziativa del Senatore Lorenzo Spallina è stato nominato Cavaliere della Repubblica Italiana. Ha ricoperto per il periodo di alcuni anni il ruolo di Presidente dell’allora Scuola d’Arte (oggi: Liceo Artistico Diego Bianca Amato), nonché del Circolo Unione. Grande amico e fiduciario di Mister Frank Jeppi (magnate americano che fece tante elargizioni a Cefalù), di Padre Ubaldo Teriaca, del Senatore Lorenzo Spallino  e di  Mons. Misuraca, amava intrattenersi con gli stessi e fare delle scampagnate.

Fu negli anni ’50 medico dell’allora Vescovo di Cefalù, Mons. Emiliano Cagnoni, del Seminario Vescovile, dei Carabinieri, del Commissariato di P.S. e delle Monache della Croce, della Badiola e del Collegio di Maria. E’ deceduto il 12 Marzo 1985, a Cefalù.

Inauguriamo su cefalunews una sezione per far conoscere i medici cefaludesi che hanno operato a Cefalù lasciando un segno importante della loro presenza. L’idea di raccogliere le loro biografie è del Kefablog, l’iniziativa nata per far conoscere Cefalù, finanziata con 1.800 euro di borse di studio costituite dagli emigrati cefaludesi che fanno parte dell’associazione Cefaludesi nel mondo. (Granaio e Ossuna)