Sul cielo di Campofelice brilla una stella: apre i battenti l’Himera Beach

Sul cielo di Campofelice Roccella brilla una nuova stella che ammalia i turisti in prevalenza italiani e francesi.  E’ la quattordicesima stella del gruppo Aeroviaggi che opera tra la Sicilia e Sardegna. Si chiama  Himera Beach ed ha aperto i battenti agli ospiti oggi riempendo le 149 camere di cui dispone, all’80%.  A partire dal prossimo mese di maggio la struttura sarà al completo.

E’ un nuovo successo dell’imprenditore madonita Antonio Mangia, particolarmente contento di essere riuscito, così come aveva fatto lo scorso anno per il Pollina resort, a completare l’opera di ristrutturazione in otto mesi di alacre lavoro. Sono 400 nuovi posti letto che daranno ossigeno al territorio e in genere alla Sicilia. La struttura alberghiera era chiusa da otto anni in condizioni di degrado eMangia ha investito 12 milioni di euro per fare rivivere il turismo del territorio. 

Parte così ufficialmente la stagione estiva 2019  che nei 9000 posti letto di Sicilia e Sardegna dovrebbe fare registrare nell’anno in corso oltre 1 milione  di presenze e nello stesso tempo dovrebbe diversificare  e potenziare l’offerta turistica della Sicilia.

L’Himera è costruito in stile mediterraneo con grandi prati verdi, delimitati da alte palme e da una lunga spiaggia di sabbia. C’è la spiaggia privata ma anche una piscina attrezzata. C’è un’area giochi per bambini, l’anfiteatro esterno in prossimità della spiaggia, la discoteca, e la navetta pubblica per Cefalù. L’offerta gastronomica si basa sulle specialità siciliane che sono molto gradite anche dalla clientela francese.

“Nel settore turistico, ci dice Antonio Mangia c’è molta concorrenza che noi cerchiamo di superare puntando sulla qualità. Perciò facciamo un rigoroso controllo della gestione che produce indici di gradimento molto alti tra i nostri ospiti. Investire in Sicilia e Sardegna è una scelta strategica e per rendere più gradevoli i trasporti ci serviamo degli aeroporti di Palermo, Catania e Olbia. I francesi vengono in prevalenza nei mesi  di aprile, maggio e ottobre, mentre gli italiani a partire dal mese di giugno.  La struttura di Himera Beach, prosegue il Presidente di Aeroviaggi Mangia, si appresta a divenire un nuovo simbolo di eccellenza del turismo della Regione e testimonia il nostro costante impegno e l’attenzione allo sviluppo e rilancio del comparto turistico nel territorio. Attraverso la riqualificazione di questa struttura ricettiva intendiamo infatti contribuire a ingenerare nuovo indotto a livello turistico, economico e occupazionale a beneficio delle persone e a valorizzazione dell’area”.  All’Himera Beach saranno impiegate 60 persone.