Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Campofelice di Roccella: Giorno della memoria.
Cefalunews

Campofelice di Roccella: Giorno della memoria.

Per non dimenticare le vittime della Shoah e le vittime dei genocidi moderni, purtroppo ancora oggi attuali.

Alla presenza delle autorità civili,militari e religiose, presso la sede del Liceo Scientifico Diego Bianca Amato, l’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’ass.ne CO. TU. LE. VI, la Consulta giovanile e con le istituzioni scolastiche, ha celebrato il “Giorno del memoria” .

L’incontro con gli alunni del Liceo e della Scuola media ICS G B Cina’di Campofelice di Roccella è stato occasione di riflessione e di studio al contempo, per valutare l’indifferenza, l’apatia morale, l’oblio che caratterizzò quella turpe pagina di storia, posta in essere nella normalità del quotidiano, senza che nessuno si opponesse o si indignasse a tutela della umanità stessa.
Diventa allora essenziale preservare la memoria di questi orrendi crimini, a tutela della libertà di ciascuno, ma anche delle stesse istituzioni democratiche.

Stamane ho voluto richiamare espressamente i valori di uguaglianza, libertà e democrazia sanciti nella Carta fondamentale, che devono fare da scudo contro l’odio, la discriminazione, la violenza, il negazionismo dei crimini contro l’umanità ed il fanatismo di chi tenta di strumentalizzare le difficoltà di coloro che soffrono.
In un solo decennio, con la Costituzione del 1948, si passò “dall’età della razza”, sancita dalle leggi razziali del 1938, “all’età dei diritti” , rivolta ad ogni uomo e ad ogni donna, senza distinzione alcuna.

Fondamentale diventa la lezione di Liliana Segre, testimone della shoah, di preservare la memoria di quei fatti, contro ogni indifferenza sociale e contro l’oblio, senza tuttavia coltivare odio e recriminazione.
” L’odio non ha futuro” . Non può averne. “Basta odio, parliamo di amore. Lasciamo l’odio agli anonimi da tastiera” ed alle loro scarne coscienze.

A conclusione della giornata odierna, desidero esprimere il mio entusiasmo ed il mio compiacimento per il lavoro di grande collaborazione avviato tra l’Amministrazione comunale, le istituzioni scolastiche, l’associazione CoTulevi e la Consulta giovanile. Con ciascuno di loro sento di dovermi congratulare per l’impegno e l’elevato pregio della manifestazione, con l’auspicio che questo tipo di sinergia trasversale riesca a trarre fuori la linfa più propizia ed operosa, fondamentale per uno sviluppo positivo della nostra comunità.