Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Il rosmarino protegge o non protegge dalle infezioni virali? Risponde la scienza
Cefalunews

Il rosmarino protegge o non protegge dalle infezioni virali? Risponde la scienza

Il rosmarino protegge o non protegge dalle infezioni virali? Tra le erbe aromatiche più comuni dotate di proprietà antibatteriche c’è il rosmarino. Viene utilizzato sotto forma di infuso curativo, oltre che di condimento. Il suo olio essenziale è tra i più potenti antibiotici naturali. È adatto soprattutto per il trattamento delle malattie da raffreddamento. Il rosmarino è analgesico; antiossidante; antisettico e antibatterico. Per questo è utile per raffreddore, tosse e febbre. Il rosmarino è un antidepressivo. E’ un anti-infiammatorio anche sui muscoli doloranti e sulla pelle arrosata o impura per brufoli e punti neri. Il rosmarino è un antispastico e antidolorifico che agisce su mal di testa, mal di denti, nervo sciatico, dolori reumatici e contusioni. Il rosmarino è un astringente.

Cosa sono le infezioni virali? I virus possono penetrare nell’organismo umano per ingestione o inalazione, tramite le punture di insetti o attraverso il contatto sessuale. Più comunemente, le infezioni virali riguardano naso, gola e vie aeree superiori. I medici formulano la diagnosi sulla base dei sintomi, delle analisi del sangue e delle colture oppure esaminando i tessuti infetti. I farmaci antivirali possono interferire con la riproduzione dei virus o rafforzare la risposta immunitaria all’infezione virale. Il virus è un piccolo organismo infettivo, più piccolo di un batterio, che deve invadere una cellula vivente per riprodursi o replicarsi. Il virus aderisce a una cellula vi penetra e libera il suo DNA.

Cosa sono le infezioni dell’apparto respiratorio? Le più comuni infezioni respiratorie sono le infezioni delle vie aeree superiori. Tra queste infezioni abbiamo il mal di gola, la sinusite e il raffreddore comune. Tra le altre infezioni respiratorie di origine virale troviamo, invece, l’influenza e la polmonite. Nei bambini i virus causano comunemente il crup che è un’infiammazione delle vie aeree superiori e inferiori, chiamata anche laringotracheobronchite oppure un’infiammazione delle vie aeree inferiori che prende il nome di bronchiolite. Le infezioni respiratorie causano sintomi gravi maggiormente nei lattanti, nelle persone anziane e nei soggetti affetti da disturbi polmonari o cardiaci. Certi virus, infine, interessano tipicamente più apparati. 

Come ci si difende dai virus? L’organismo è dotato di numerosi meccanismi di difesa contro i virus. Una volta entrato nell’organismo, infatti, il virus innesca una serie di risposte immunitarie. Questi meccanismi di difesa sono avviati dai globuli bianchi, come i linfociti e i monociti, che imparano ad attaccare e distruggere il virus o le cellule che ha infettato. Se l’organismo riesce a sopravvivere all’attacco virale, alcuni globuli bianchi “ricordano” il tipo di agente “invasore” e sono capaci di rispondere in modo più rapido ed efficace a una infezione da parte dello stesso virus. Questa risposta è quella che si chiama immunità. 

Quali sono alcuni antibiotici naturali che ci possono difendere dai virus? Il timo presenta proprietà antibatteriche e antispasmodiche. È utile nel trattamento della tosse e delle infiammazioni della gola, per via della sua azione antisettica. Il timo calma la tosse e il raffreddore. Il suo olio essenziale è utile per i suffumigi. La lavanda viene impiegata a scopo curativo soprattutto sotto forma di olio essenziale. Ha proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antifungine. Agisce in modo efficace contro il mal di testa, oltre che in caso di infezioni. Anche la menta, infine, è nota per la spiccata capacità di contrastare batteri, virus e funghi. 

L’eucalipto è un’erba che aiuta a curare le malattie respiratorie? Sì. L’eucalipto è tra le erbe fondamentali nella cura delle malattie respiratorie e da raffreddamento. L’eucalipto ha proprietà antibatteriche ed espettoranti. È utile in caso di raffreddore, febbre, sinusite, tosse, influenza e artrite. L’eucalipto viene utilizzato sotto forma di olio essenziale e nelle preparazioni erboristiche per la cura naturale della salute. Le foglie di eucalipto contengono un olio essenziale ricco di principi attivi che conferiscono alla pianta un’azione balsamica, fluidificante ed espettorante delle secrezioni catarrali delle vie respiratorie.

La camomilla ha proprietà antibatteriche? Si anche la camomilla ha proprietà antibatteriche, antimicotiche e antiulcerose. Per questo la camomilla è diventata uno dei rimedi naturali più popolari per il lavaggio delle ferite. la camomilla è adatta per lenire le irritazioni agli occhi e gli arrossamenti, sotto forma di infuso freddo. La camomilla viene utilizzata per la preparazione di colliri e di infusi calmanti e rilassanti. Contrasta la nausea e i dolori di stomaco. L’olio essenziale di camomilla è molto prezioso in caso di scottature solari.