Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi cuoce il pollo nel microonde? Ecco le conseguenze
Cefalunews

Cosa succede a chi cuoce il pollo nel microonde? Ecco le conseguenze

Cosa succede a chi cuoce il pollo nel microonde? Il pollo è un tipo di carne che presenta batteri come salmonella e Campylobacter. Questi batteri si possono rendere inoffensivi solo con le alte temperature e una cottura uniforme. Il microonde, in realtà, non scalda uniformemente. Inoltre c’è da aggiungere che alcuni studi scientifici sostengono che scaldare il pollo nel microonde scomponga le sue proteine in modo tale da arrecare disturbi e fastidi allo stomaco. In realtà su internet non mancano le ricette di pollo che vengono proposte come cottura proprio nel microonde.  Il consiglio, se proprio si deve cucinare pollo al microonde, è di mescolare gli ingredienti se possibile, e far ruotare il piatto almeno una volta o due durante la cottura.

Come cuocere il pollo per renderlo sicuro da mangiare? Il pollo da mangiare deve essere sempre bel cotto. La corretta temperatura da raggiungere al centro del pollo è di 75°C. È quindi importante controllare la temperatura della carne nella parte interne ed assicurarsi che ben cotta. L’ideale è consumare la carne di pollo entro 15/20 minuti dalla preparazione. Le temperature tra i 10 e i 50° gradi sono le più favorevoli alla crescita microbica. Ecco perché è necessario che la carne non si freddi. Chi vuole mangiare carne di pollo fredda dovrà raffreddare questa carne il più rapidamente possibile dopo la cottura immergendo in acqua fredda la pentola.

Quali rischi si corrono mangiando pollo poco cotto? Il rischio maggiore è legato ai batteri. Mangiando la carne di pollo poco cotta o cruda rischiamo la campylobatteriosi che è una delle malattie di origine alimentare più sottostimata in assoluto. In genere determina dolori addominali, vomito, diarrea e febbre. In persone più sensibili può causare anche patologie più gravi come l’artrite reattiva, la meningite, la sindrome di Guillain-Barré che paralizza progressivamente gli arti. mangiando carne di pollo poca cotta si rischia anche l’Escherichia coli che può causare diarrea e crampi addominali. Esistono però alcuni ceppi che possono provocare seri problemi, a volte persino con esiti letali.

Quali sono i benefici della carne di pollo? La carne di pollo è ricca di proteine dall’alto valore biologico. Sono le cosiddette proteine nobili. Il pollo contiene anche discrete quantità di ferro. La carne di pollo è una carne tenera facilmente masticabile e digeribile. Per questo si presta a essere inserita in regimi alimentari anche di bambini, anziani e soggetti convalescenti. La carne di pollo è un alimento molto proteico e a basso contenuto di grassi. La carne di pollo contiene buone quantità di sali minerali: zinco, ferro e potassio. Il pollo contiene vitamina B5 e triptofano che riducono lo stress psicofisico.

Per quali cibi non si deve usare il microonde? L’uovo non bisogna mai metterlo con tutto il guscio dentro il forno microonde perché potrebbe scoppiare. E’ meglio non solo aprirlo ma bucare il tuorlo con la punta del coltello o con uno stuzzicadenti. Problemi potrebbero anche esserci per le patate se fatte raffreddare a temperatura ambiente e non conservate in frigorifero. Possono diventare il luogo ideale per il Clostridium botulinum. Riscaldare al microonde, in questo caso, non basta per debellarlo ma è meglio utilizzare il forno o la padella. I funghi il microonde può rovinarli e si rischia il mal di stomaco.