Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Isnello: incendio in una casa. Operaio s'arrampica sul balcone e salva 4 bambini
Cefalunews

Isnello: incendio in una casa. Operaio s’arrampica sul balcone e salva 4 bambini

Non vi ha pensato due volte quando ha saputo che 4 bambini erano fra le fiamme della loro abitazione. Nunzio Mogavero (nella foto), un operaio forestale di 49 anni, si è arrampicato dal balcone è entrato in casa, ha preso i piccoli e ad uno a uno li ha calati dall’alto porgendoli alle persone che si erano radunate in strada. Nunzio è arrivato a salvare i bambini per un soffio. Quando ha salvato l’ultima, infatti, le fiamme la stavano per raggiungere. I quattro bambini, tre sorelline e un cuginetto, erano rimasti intrappolati a casa dopo un incendio. L’uomo stato richiamato dalle grida disperate provenienti da un appartamento del centro storico, nei pressi di una chiesa dove si stava celebrando un funerale. Prima ha provato ad entrare nell’edificio, ma il portone d’ingresso era bloccato. A questo punto con l’aiuto di altre due persone, il carabiniere Francesco Fina e il signor Nicola Quagliana, si è arrampicato fino al balcone del primo piano. Le fiamme, con molta probabilità a causa di un corto circuito all’impianto elettrico, sono divampate al piano terra e si sono propagate al primo piano, dove si trovavano i bambini. La madre delle bambine si era allontanata per fare la spesa poco prima che scoppiasse l’incendio. L’edificio, dichiarato inagibile, è stato messo in sicurezza dai vigili del fuoco, arrivati sul posto per completare le fasi di spegnimento del rogo. Il ringraziamento a quanti si sono prodigati per il salvataggio arriva dal sindaco di Isnello Marcello Catanzaro: «Stamattina grazie al pronto intervento di alcuni cittadini è stato evitato il peggio. Intanto li voglio ringraziare pubblicamente qui. Un grazie sincero a Nunzio Mogavero, persona straordinaria, al carabiniere Francesco Fina e al Sig. Nicola Quagliana per il loro immediato intervento. Un grazie di cuore anche ai tanti altri che sono intervenuti».