Come togliere i graffi dai mobili? Il trucco della nonna. Usa il caffè

A tutti è capitato di trovare dei graffi più o meno profondi sui propri mobili ma anche sugli infissi di legno. Quasi sempre non si sa cosa fare per eliminarli. Il legno, è bene saperlo, è uno dei materiali più delicati e per questo è davvero molto sensibile ai graffi. Alcune persone di fronte ai graffi sui mobili ricorrono subito ai prodotti chimici. Sconoscono i danni che possono apportare ai propri mobili. Noi vi sveliamo un piccolo trucco della nonna che farà tornare di nuovo a posto e splendenti i propri mobili anche dopo i graffi.

Come togliere i graffi dai mobili?

Se il mobile è di colore legno scuro si può ricorrere ai fondi del caffè. Basta versare qualche goccia d’acqua sul fondo di caffè e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Quando vi ritrovate davanti una sorta di tintura naturale potete procedere. Prendete un piccolo pennellino da integre del composto. A questo punto passatelo sui graffi. Lasciate asciugare e se lo ritenete opportuno potete ripassarvi anche per qualche altra volta fino ad ottenere il colore desiderato. Se non vi ritrovate a casa il pennellino potete anche utilizzare un cotton-fioc. Per graffi un po’ più particolari si può aggiungere al fondo del caffè, oltre l’acqua, anche olio di semi di lino. Occorre eliminare i residui con uno spazzolino e ripetete il trattamento anche una volta alla settimana.

Per eliminare i graffi si può anche utilizzare il dentifricio. Basta creare un composto fra dentifricio e olio. In questo caso si possono coprire i graffi sui tavoli o altri oggetti di legno dal colore chiaro. Per eliminare i graffi va anche bene la di aceto con olio di oliva. Il risultato sarà un prodotto brillantante che riesce a coprire anche i graffi. Un altro consiglio della nonna per eliminare i graffi dai mobili richiede le noci. Basterà preparare una pasta con le noci e si possono coprire i graffi che fanno apparire più vecchi i mobili di legno. In questo caso occorre mettere insieme oli naturali e la polpa delle noci. Il tutto si fonde facilmente sulla superficie legnosa, restituendole l’aspetto originario.

Torna in alto