Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Puliamo il Mondo: volontari a Piano Battaglia (foto)
Cefalunews

Puliamo il Mondo: volontari a Piano Battaglia (foto)

Nella giornata di ieri anche i dipendenti dell’Ente  Parco delle Madonie, in maniera gratuita e volontaria, con i propri mezzi, hanno raggiunto Piano Battaglia per unirsi ai volontari di Legambiente, che organizza la manifestazione, impegnati nel progetto “Puliamo il Mondo”. Hanno partecipato i volontari del Cai di Petralia Sottana. L’iniziativa si è svolta anche nei comuni di Geraci Siculo, Petralia Sottana, Petralia Soprana e Gratteri. Esprimono soddisfazione il presidente dell’Ente Parco delle Madonie, dott. Angelo Merlino, che personalmente ha partecipato ai lavori di bonifica dell’area interessata dal progetto, il direttore, arch. Rosario Lazzaro e il dirigente della Uob 3, dott. Peppuccio Bonomo.
La XXVIII edizione di Puliamo il Mondo, iniziativa promossa da Legambiente in collaborazione con Federparchi. si e’ svolta nella nota località turistica di Piano Battaglia, L’evento, patrocinato dall’Ente Parco si svolgerà, con l’intervento di volontari locali, anche nei comuni di Petralia Sottana, Petralia Soprana, Geraci Siculo e Gratteri. Il Cai di Petralia Sottana è intervenuto, anche, nelle aree limitrofe dell’Ospedale di Petralia. A tutti i partecipanti sono stati forniti cappellini, guanti e sacchi con il logo della manifestazione e di Legambiente. Anche questa manifestazione si è svolta secondo le norme vigenti per prevenire la diffusione della pandemia.  “L’iniziativa odierna – spiega il Presidente Merlino – coincide con la giornata nazionale lanciata da Legambiente ma non deve essere fine a se stessa. Infatti abbiamo già stabilito con alcune amministrazioni comunali momenti simili dove verranno pulite ed idealmente “adottate” queste zone. Ma l’aspetto più importante è lavorare sulla coscienza civica delle popolazioni che frequentano le aree del Parco affinché non siano necessarie queste giornate di pulizia “straordinaria”, perché non saranno presenti oggetti inquinanti”